Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Luigi Perini

Strade de Padova (in triestin)

Ca' Lando: le dòdise casete

Quatro Ciàcoe
El cortil interno de Ca' Lando.
Nel periodo che son sta' in te 'l Vèneto per el Carneval, me xe capitada in man ''a ricerca scolàstica de l'Istituto Comerciale "Einaudi", fata ne l'ano 2004-05 da la classe IV-i. (Anca se son in pension mi go sempre le man in te le scole). La xe intitolada "Un luogo nascosto: Ca' Lando".
Veramente qualche ano fà gavevo ricevudo un invito per ''a mostra del bravo pitor Alberto Bolzonella, realisada in t'un quartier de sta Ca' Lando, da poco restaurada; restauro, cusì i me disi, incominciado fin dal 1980. Ma, co' mio grande dispiazèr, no go podudo andarghe. 'Desso però che gavevo un poco de tempo per andar a torziolon, go volesto darghe 'na ociada. La se trova al prinzipio de via Aristide Gabelli, che prima se ciamava Borgo Zucco, a partir da l'Ospedal vecio, a man manca, pochi passi più vanti; un bel arco, serà da un cancelo, te porta in un longo cortil retangolare, (tanto che 'na volta i la ciamava Cortivetto (= piccolo cortile) che a destra e a manca, ne i lati longhi, el ga 'na fila de sìe e sìe, dòdise casete tute compagne, con "uno schieramento contiguo e seriale", disi ben la ricerca, a do piani. Dòdise come i Apòstoli. In fondo, nel lato picio, i do "schieramenti" i xe tacadi da la ceseta de Santa Maria de Ca' Lando; un bel cornison de teracota ghe dà unità a le do costruzioni. 'Desso, ma forsi anca 'na volta, tuto xe lindo e neto in te la linearità de i bianchi edifici. E 'desso resteré de stuco cò ve dirò la su storia.
Nel 1513 el patrizio venezian Marco Lando, che 'l gaveva campagne a Lozzo e a Valbona, su i coli Euganei, el ga fato testamento, disponendo che co' le rèndite de ste tere venissi costruide a Padova dòdise casete "per perpetua abitazione di dodici padri di famiglia con figli e figlie, li più stimati e di ottimo concetto, e dei più poveri". La gaverìa dovudo èsser 'na oasi de carità evangèlica, de fratrelanza, de pase. Ne la capela dedicada a Santa Maria oni zorno se gaverìa dovudo dir messa e ne i orti intorno (che 'desso no ghe xe più) la comunità gaverìa trovado una zerta possibilità de sostentamento.
Quatro Ciàcoe
La cesa de S.Maria a Ca' Lando. (foto LuPe)
Se devi pensar che Marco Lando iera de la fameja de i Lando che stava a San Simeone profeta a Venezia e che in sti ani el futuro Doze Pietro Lando (dux dal 1539 al 1545) xe stado podestà de Padova (dal febraro 1519 al lulio 1520), severo ne l'aministrazion de la giustizia, molto devoto a San Sebastiano e studioso de Platone. Probabilmente Marco Lando xe stà colpido da le idee umanitarie de Erasmo da Rotterdam e sta filantropìa ciaperà corpo qualche ano dopo anca in Germania, a Augusta, co' Jacopo Fugger che farà costruir el nucleo de case ciamado Fuggerei; qualcossa de simile, trezento ani prima, co' i rioni de le beghine a Bruges. El controlo de la Ca' Lando xe andado prima a la fameja de Marco, po' a quela de i parenti Correr; in te 'l 1875 la gestion xe passada a l'Opera Pia, po' a la Congregazione di Carità, po' a l'E.C.A. e 'desso al Comun de Padova, che la ga fata restaurar e assegnada in parte a fameje in dificoltà, co' anziani e disàbili, anca co atrezature per motulesi: quatro alogi xe diventadi sede de associazioni che se dèdica a l'assistenza sociale.
Dedrìo de Ca' Lando, a poca distanza, se trova la cesa de Santa Caterina d'Alessandria (co' a fianco quel che resta de el monastero de le Convertite o Illuminate), che se pol far risalir ancora al 1267 e che 'l contien le tombe de i studenti legisti, de el mèdico Luigi Calza e de el violinista piranese Giuseppe Tartini. Davanti inveze de Ca' Lando, indove 'desso ghe xe i Istituti de Medicina, ghe iera la cesa de San Mattia; ma in sta zona de Padova orientale i ga costruido quasi in te 'l stesso periodo do robe che contrasta co la semplicità de Ca' Lando: l'Odeo e la Loggia Cornaro, voluda da Alvise per le comedie del Ruzante in quela che 'desso se ciama Riviera Cesarotti e in via Altinate la residenza de el Cardinal Pietro Bembo, per le su inteletuali conversazioni; importanti documenti de l'arte rinassimentale.

Bibliografìa
  • Giuseppe Toffanin, Le strade di Padova,Roma, 1998.
  • Giovanni Saggiori, Padova nella storia delle sue strade,Padova, 1972.
  • L. Puppi e M. Universo, Le città nella storia d'Italia, Padova, Bari, 1982.
  • AA.VV, Giuseppe Tartini e la chiesa di Santa Caterina a Padova, Padova,1999.
  • Ricerca dell'Istituto Comm. "Einaudi": Un luogo nascosto: Ca' Lando, 2005, coord. prof.i R. Mambella e A. Raccanello.

[torna sopra]

 

Archivio
2019 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro

Dal nùmaro de Aprile:

Editoriale
Leggi l'articolo Deventaremo minoranze?
No ghe xe dubi... se continuaremo a rinunciare, volontariamente, ai nostri pi grandi valori: religion, lingua, cultura...
de Mario Klein
 
Tradission pasquali
Leggi l'articolo Schizeta a tola
de Dinerio
 
Vita contadina de na volta
Leggi l'articolo Al tenpo del "fare canpanèa"
de Mario Galdiolo
 
Strade de Padova (in triestin)
Leggi l'articolo Ca' Lando: le dòdise casete
de Luigi Perini
 
Mestieri de na volta
Leggi l'articolo I nomi de i ponti de Venessia
de Armando Mondin
 
Da S. Bonifacio (VR)
Leggi l'articolo L'orto de tuti
de Enzo Coltro