Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Ugo Suman

Devossion popolare

Le vece devossion

Quatro Ciàcoe
Eco na spece de risposta a la telefonada, in un libro de Ugo Suman, del '79, che forse dimostra el parché de tante devossion da salvare (salvare ne la sostansa, no ne la forma!): Tanti me dise che ghe paro mato,/ par via de quel che scrivo; na manìa,/ sto rivangare sempre nel passato:/ lori no sa, che vivo de poesia...
Raramente, par la verità, ricevo létere o telefonate che riguarda sta pagineta de stampo quasi religioso, sul nostro mensile. Le létere e le telefonate che me riva riguarda el Gazzetin, e più ancora Telechiara. Posso dire onestamente che in tanti ani no go mai ricevù na létera o na telefonata cativa: quasi sempre complimenti, incoragiamenti, condivision e, solo qualche volta, de i 'distinguo' oviamente fati par esprimare un parere diverso. Eco, tuta sta specie de introdussion, par dire che, la setimana passà me ga telefonà un esimio professore da Vescovana, par dirme el so parere su Q.C. e altro. Na telefonata longa e cortese ne la quale, dopo averme fato i complimenti par el me ùltimo libro Racconti attorno al Campanile, che lu ga volesto definire "un piccolo tesoro", par le tante robe bele che 'l ga dentro, el se ga dito convinto che no 'l gavarìa fato el stesso efeto se le fosse sta scrite in dialeto, come fasso su Q.C. "No xe che mi odia el dialeto - el me ga giurà - lo parlo e lo go sempre parlà, ma scrìvarlo no me so' mai tentà. Ghe xe tante règole che quasi tuti ignora: ognuno se le fa par so conto, la xe na baraonda anche su Q.C." E dopo averme comunicà che so' uno de i pochi che scrive in maniera legìbile e sensa tirar fora vocàboli arcaici che nessun conosse, precisà che lu le Q.C. le leze a sbafo da un parente ansian che se le procura, l'è vegnù al dunque. "La so pagineta che riguarda le devossion de na volta - el continua - me intaressa par quelo che 'l sa scrìvare e par come el lo scrive. Tante volte la xe na poesìa in prosa, pecato che no la sia scrita in italian. Secondo el me parere, che sò condiviso parfin da i luminari del dialeto, uno dei quali spiega le parole difìssili ogni mese, anche su Q.C., come xe inùtile voler salvare el dialeto, xe altretanto inùtile pensare de salvare le devossion de na volta, anche se le xe stà praticà par sècoli." Me fermo qua parché go paura che sta volta, parlareno de le devossion in gènere, sensa precisàrghene una, ma solo par tentare na risposta che penso la possa valere anche par qualche altro letore che ga le stesse idee su l'argomento.
Prima de tuto - e parlo solo par mi - no go mai pensà de salvare el dialeto e tanto manco le tradission religiose del me tempo: la sarìa na pretesa assurda e fora de la storia che, nel corso de i sècoli, ga cancelà sensa misericordia, robe ben più importanti. Ma el ricordare un mondo ormai sparìo da la visuale del nostro tempo atomico, nevrotico e inquinà, no vol dire voler salvare, ma solo ricordare par consolassion de quei che ricorda. Un zogo de parole che ga dentro na brancadela de serenità par le ànime disposte a rancurànsela: tuto qua. La pretesa de salvare qualcossa no me xe mai passà par la mente, gnanche mezo sècolo fà quando go scominsià a scrìvare in dialeto, parché la me pareva (e so' ancora del stesso parere), la lingua de i afeti, la lingua più cara, la più adata a racontare el so mondo, lassàndoghe dentro tuto el so colore, el so profumo de virtù, el so splendore anche ne la miseria.
Me rendo conto che no xe fàssile par tuti la letura e che i più, dopo qualche ociada i buta via tuto. Sensa ridire quelo che dise tanti sul fato che i letori xe sempre più scarsi, e non solo par el dialeto. La television ga portà via na bela feta de marcà, par quel che riguarda i letori, e anche i libri de grido, scandalistici, superpublicizà - secondo na statistica de i editori importanti - amesso che i vègna vendùi ne le quantità reclamizà, come la conserva de la nona in baratolo, quei che li aquista lo fa par la moda, no i leze. Co tuto questo ogni publicassion ga la so clientela, come le boteghe. Na clientela pìcola o grande che va da quela del Corriere de la Sera, a l'ùltimo de i mensili e parfin de i folieti parochiali, de ogni sorte e specialità. La xe na scoperta da gnente, ma na dimostrassion indiscutibile: se Q.C. ga più de venti ani de vita, vol dire che 'l ga i so letori, anche quei che leze a sbafo. come dise l'amico telefonico. A sto propòsito lo go invità a telefonare in redassion, al Diretore, par sentire anche la so campana. El me ga risposto che no ghe intaressa. A lu ga bastà parlare co mi, par dirme la so stima, el so pensiero sul dialeto e la tradission d'un tempo. E cossa podeva fare, co uno cussì che me ga solo dito nome, cognome, titolo de studio, scole dove el ga insegnà e paese dove el sta de casa da pensionato? Lo go saludà e ringrassià, anche se el ne leze de sbafo. Se i libri vende poco, anche se ben distribuìi da l'editore e fati da un autore conossùo e in italian, in dialeto xe pezo ancora. Uno che scrive un libro par la prima volta, anche da un editore discreto, pagàndose tute le spese, no pol pretèndare de vèndare. E, a sto punto, tanti ripiega su le Associassion, i Comuni, le Banche de na volta, e i ghe ne fa comprare un pochi che - visto e documentà più volte no vien leti da nessun, e tante volte gnanche distribuìi, quando no i vien butà su un soto scala, dove i vien divorà da i sorzi, da l'umidità.
El dialeto vende pochìssimo, sia in prosa che in versi e, de sòlito, el va a finire come go dito prima. Na novità che sa tuti, e come tute la ga le so ecession, parfin i so letori a sbafo.

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro

Dal nùmaro de Lujo-Agosto:

Editoriale
Leggi l'articolo Bone vacanze a tuti... anca se tuti no va in vacanza!
Quela de on mondo che tira zo la seranda, che sara botega e tuti va in vacanza, forse la xe na imàgine fantasiosa e busiara
de Mario Klein
 
Devossion popolare
Leggi l'articolo Le vece devossion
de Ugo Suman
 
Da la Marca
Leggi l'articolo I Veneti in Belgio
de Emanuele Bellò
 
Da Maran Lagunare (UD)
Leggi l'articolo El quadro votivo
de Maria Damonte
 
Robe de Ciósa
Leggi l'articolo Le tolèle
a cura de Angelo Padoan
 
Aniversario... de moda, in basso veronese
Leggi l'articolo Bon conpleano, bikini!
de Lucia Beltrame Menini