Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
a cura de Romano Beltramini

"La Sguaratà" - Ciàcoe adriote

Tenpo de diriti e tenpo de doveri

"Ma i me amici ga za el motorin..."
"Ma i me amici ga za el motorin..."
"Speta, mama, ca gh'é rosso." "Ma dài, stupido, passa ca ne gh'é nissun"."
Al semaforo, lession de educassion stradale fornì, co senso del dovere, da na mama a so fiolo. Cla stessa mama che, magari el giorno dopo, l'é pronta a dirghe sù a le guardie del Comune perché le ghe fa la multa a na machina ca parchegia in posto sbalià. E la stessa mama lé anca quela ca ghe vansa de dirghe le sue a le mestre de scuola perché le ne ghe insegna abastansa a stare al mondo a chi pori putini ca gh'é capità in classe.
A sto punto vien fato de domandarse fin a che punto papà e mama fa la so parte nel conpito che el Signore ghe afida có el ghe manda un fiolo e el piato pianze de più s'a se vardemo intorno considerando serti risultati.
Ancuò i genitori vole più libertà per lori rispetando de manco la regola ca ghe dèta la so bona dose de sacrificio per tirar sù i fiòi. Na roda che, da generassion, inpegna noni, pari e fiòi in te na lista de regole e consegne che à fato girare la storia e che a tuti ghe domanda na parte de fogo per far buiere la pegnata. Serto no se domanda a un pare e a na mare de serarse in casa sensa dare un minimo de sfogo e de respiro al so vivere, ma va dito che la prima educassion de i fiòi speta a lori, né la toca al mestro, al prete o a altri. Prima papà e mama, dopo st'altri e co regole ben precise che le vole ca se diga anca qualche "no" quando i fiòi no se inpegna in tel studio e quando che i scominsia a robare el filo da la man co pretese de star fora casa, de sera, qualche ora de più e de 'ndare a petare el naso in te le discoteche.
Gh'é regole ben precise per lori, ancuò, come che le ghe gera per nantri, ieri. "Ma i me amici sta fora de più", "ma i me amici ga za el motorin", "ma i me amici..." Ma i so amici ga i so genitori ca decide quel che i vole e ogni casa ga le so regole sensa paura de tirar sù i fiòi asfitici, cesaroi o conplessà. Da resto el tenpo mostra i so risultati e la fameia, ancuò, lé in grossa soferensa, co division, separassion, pianti e lamenti.
Ma el Governo ghe pènsalo? Prima del Governo ghemo da pensarghe noialtri, ga da pensarghe papà e mama perché el primo dovere e i primi sacrifici speta a lori! La roda gira. In fondo l'é question de tenpo perché anca i fiòi cresse e, passà el momento de la tension giovanile, vegnarà quelo de la maturità solevando i genitori da serti pesi e dàndoghe, perché no, anca serte sodisfassion che le sarà el fruto de quelo che i avarà coltivà.
Animo, dunque, a le fameie! Regole precise sensa paura perché gh'é diriti e doveri per ogni età e per ogni tenpo. Sacrifici e sodisfassion da parte de tuti per menar avanti el caréto de la vita.

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo L'onbra de la dona
Ormai ghe semo: ritorna puntualmente la FESTA DE LA DONA, la data de l'8 marzo, na ricorenza che ga perso el so significato originale. Se domandemo, a sto punto: "Xela na festa par la Dona o par la so onbra?"
de Mario Klein
 
Ricorensa
Leggi l'articolo Ventisinque ani insieme: 1983-2008
Vènare 15 febraro 2008, al Teatro Verdi de Padova, serata de Gran Gala, co la partecipassion de autorità, el teatro de Bruno Capovilla e tanta, tanta sinpatìa par sto nostro mensile che, non solo no l'inquina la mente, ma adiritura el svèntola nel mondo la bandiera de l'identità vèneta
de Mario Galdiolo
 
Un masseto de mimosa
Leggi l'articolo Done de na volta
de Luigi Frosi
 
Da i Coli Euganei
Leggi l'articolo Létara de primavera
de Gemma Bellotto
 
"La Sguaratà" - Ciàcoe adriote
Leggi l'articolo Tenpo de diriti e tenpo de doveri
a cura de Romano Beltramini
 
Incontrar un poeta (in veronese)
Leggi l'articolo Wanda Girardi Castellani
na poetessa speciale
de Lucia Cozzolino Masotto