Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Klein

Editoriale

Guài scandalizarse de i scàndali!
Guài maravejarse de i erori d’i altri, parché vorìa dire giudicare. Questo però no signìfica giustificare, passarghe sora come gnente fusse: vol dire non far deventare pi grando el “male”, magari ricordàndose de la pajeta e de la trave…

Parfin na canzon a l’ultimo Sanremo ga fato nàssare on putiferio…
Parfin na canzon a l’ultimo Sanremo ga fato nàssare on putiferio…
Disemo subito che “scàndalo” deriva dal greco “skàndalon” e che la parola corisponde a calcossa de fato o de dito che dà cativo esenpio. L’azion o el discorso, fin che no se vien a saverli, i resta quel che i xe e basta. I deventà scàndalo quando ch’i xe de dominio pùblico e i crea on senso de disturbo e de turbamento, parché i ofende le regole de quela che vien ciamà “morale publica”.
Ne la nostra socetà moderna, tuto parte da la publicazion de la notizia su i mezi de comunicazion: giornài, television, internet. Le notizie de solito – e questo xe gravìssimo – no le vien solo riferìe, ma spesso ingrandìe o inventà par fare schei. I fati privati, par quanto bruti, i deventa spegazi che inpina pagine de petegolezi, soratuto se i riguarda persone pùbliche o famose.
Sesso, potere e schei xe i temi scandalosi preferìi, ch’i nasse nel canpo politico-finanziario con i casi de coruzion e concussion; ne l’anbiente de la sfera familiare con confidenze intime scabrose, corni, tradimenti, fameje che se desfa, abusi de ogni gènare su putèi; no parlemo del canpo sportivo co le partìe cronpà, co i zogadori inbotìi de droghe e pastroci non amessi e danosi a la salute.
Cussì, se ghe zontemo le intercetazion de le telefonade, le Magistrature che indaga, i avisi de garanzia, le talpe ne le Procure de i Tribunài, la publicazion de dati che dovarìa restare segreti, i tìtoli a tuta pàgina so i giornài che condana i protagonisti ’ncora prima che vègna fati i processi… da tuto sto anbaradan, vien fora che semo na smanegà de coroti, on pòpolo de scandalosi energùmani senza morale e senza virtù, apòstoli de na cultura del gnente… e gnente più, spece su i schermi de la TV.
I vari Tangentòpoli, Calciòpoli, Valetòpoli, Marazzòpoli, Bertolasòpoli i continua a farne sentire on popolo de ladri, de furbeti, de finanzieri d’assalto, calciatori, veline, excort, magnaci, paparazi, navigatori de on mare de melma. On quadro vergognoso e disonorévole, a dir poco, che no risparmia nissuni: chi pi chi manco, ghe sarìssimo drento tuti.
Se la situazion la fusse questa, sarìssimo al “Giudizio universale”. Ma, sicome no credemo a on quadro cussì catastròfico, pensemo a quelo che ga dito Woody Allen: “Al mondo ci sono buoni e cattivi: i buoni dormono meglio, ma i cattivi da svegli si divertono di più.”
Forse xe ora che anca i boni se sveja e che i senta el bisogno de quele che na volta se ciamava, ma anca ’desso, onestà, retitùdine, virtù cardinali (prudenza, giustizia, fortezza e temperanza) e virtù teologali (fede, speranza e carità), valori che nissun ga in scarsela gratuitamente: tuti ga da goadagnàrseli sol canpo, conbatendo l’indifarenza o chel lassare che tuto vaga come va.
Qualchedun ga dito: “Il sapiente sa quello che dice, lo stupido dice quello che sa.” Eco, tanta supercialità, tanto putridume sarìa mèjo no farli savere, non contarli in giro, non alimentare la morbosità, cussì difusa. On bravo giornalista, pur dovendo rispóndare a la famosa regola del “Chi, Quando, Cosa, Dove, Perché”, el dovarìa anca zontarghe quela del “Come”, come se dà la notizia, regola che, da sola, la riesse a trasformare na crònaca in un scàndalo, a tuto dano de na cultura inteligente, curiosa quanto basta e rispetosa.

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Guài scandalizarse de i scàndali!
Guài maravejarse de i erori d’i altri, parché vorìa dire giudicare. Questo però no signìfica giustificare, passarghe sora come gnente fusse: vol dire non far deventare pi grando el “male”, magari ricordàndose de la pajeta e de la trave…
de Mario Klein
 
Devossion popolare
Leggi l'articolo La fede de i nostri avi
de Ugo Suman
 
Na volta no capitava
Leggi l'articolo La riunion de condominio
de Luigi Frosi
 
Storia in triestin
Leggi l'articolo El faro de la Vitoria
de Luigi Perini
 
“La Sguaratà” – Ciàcole polesane
Leggi l'articolo E ’ndemo dal dotore
de Romano Beltramini
 
Da Isola Vicentina (VI)
Leggi l'articolo El Monte de Genaro
de Gianni Fioretto
 
Da Verona
Leggi l'articolo Poca colaborassion
de Giacinta Dall’Ora