Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Klein

Editoriale

On mondo senza done
Cossa sarésselo sto mondo se no ghe fusse le done? Non solo parché xe lore che continua la vita, ma anca parché la vita stessa, se no le ghe fusse, la sarìa dessavìa, insulsa e crudele. El male xe che l’omo no ’l ga gnancora capìo el valore de le done!

Quatro Ciàcoe
Se ghe fè caso, l’omo el xe cussì talmente incocalìo del so ruolo, che ogni volta che el fa na bestialità el se la ciapa co la dona anca se l’ùnica so colpa xe quela de avere eredità da Eva metà o poco più de la tera da abitare insieme co l’omo: se ’l fa na rapina o se ’l còpa, el pi de le volte xe par l’onore o par mantegnere ben la so dona; se ’l violenta na dona xe parché no la dovéa provocarlo. Se la va casa a le diese de sera, có xe finìo el so turno de lavoro… cossa fala in giro de note? Bisogna violentarla cussì n’altra volta la inpara!
Le done ga da stare casa soa, senpre pronte… a lassar lì i mestieri, lassar pèrdare le pegnate, el seciaro, la lavatrice, el bagno… parché se l’omo el vien casa co de le idee par la testa, bisogna obedirghe, bisogna contentare le fantasìe del “maschio”!
Eco el roerso de la medaja del gènere umano, eco l’interno senza fodra de on mondo che no ga gnancora inparà a vestirse, a métarse indosso la beleza, la grazia, el dono de la creazion. Questa xe la disgrazia, la tristeza de on mondo che no ga capìo che – come ga dito chel tale – “se no ghe fusse le done, i diamanti i sarìa solamente de i sassi.”
Ma par fortuna, disemo noaltri, le done le ghe xe: maltratà, poco rispetà, poco capìe, poco valorizà… ma le ghe xe. E chissà che ne i pròssimi secoli le possa vegner fora da sti ani de fango, le vègna considerà par quelo che le vale, “diamanti” che brila in fameja e nel lavoro, par responsabilità e senso del dovere: conbatenti che lota su le baricate de la vita quotidiana. Le done le sa pi de i òmeni quanto sia difìssile lavorare, métare al mondo de i fiòi, tirarli sù, pèrdare le virtù de la giovineza e deventare vece: tute esperienze vissùe frequentando la scola de la vita.
Na socetà senza la presenza de la dona in tuti i canpi, la xe na socetà destinà a infiapirse, a nar da malo, a pèrdare energìa, vigore e “legalità”, parché no la sa far cantare el coro misto che da senpre la ga a disposizion. E anca ne la vita pùblica del nostro tenpo, no vedo che sia ben equilibrà le voci diverse de òmani e done: la balanza pende senpre da na parte e le stonadure le xe a portata de recia. A meno che uno no ghe piasa par gnente la musica o el faga finta de èssare sordo, par tirare la pension de validità, destinà solo a i òmeni che canta…
El ga on bel dire anca el nostro Presidente, Giorgio Napolitano:
“I valori più preziosi per le donne, libertà, emancipazione, partecipazione attiva alla società civile, uguaglianza di opportunità, pieno riconoscimento dei talenti e dei meriti, a parità con gli uomini, sono il prodotto di un lungo processo di trasformazione della società, della cultura e del costume, il prodotto di una graduale maturazione della coscienza collettiva.”
Qualo “riconoscimento dei talenti e dei meriti, a parità con gli uomini”? L’universo feminile el xe ’ncora drio vardarse intorno e el se domanda come fare a farse riconóssare el propio ruolo, i so diriti e el so valore, sperando che sto mondo, oncora massa “maschile”, el faga na riflession e el se renda conto che xe anca so intaresse acetare la forza, l’equilibrio, la passion, l’inteligenza e el corajo de la dona.
A tute le done, propio questo ghe auguremo, de vero cuore!

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo On mondo senza done
Cossa sarésselo sto mondo se no ghe fusse le done? Non solo parché xe lore che continua la vita, ma anca parché la vita stessa, se no le ghe fusse, la sarìa dessavìa, insulsa e crudele. El male xe che l’omo no ’l ga gnancora capìo el valore de le done!
de Mario Klein
 
Na s-cenza de Storia vèra
Leggi l'articolo Un esame de scola
de Ugo Suman
 
Robe de Ciósa
Leggi l'articolo La Mascherata dei Chiozoti
a cura de Angelo Padoan
 
Da Lendinara (RO)
Leggi l'articolo Cuore de piera
de Laura Viaro
 
Da Isola Vicentina (VI)
Leggi l'articolo Profumo de primavera
de Gianni Fioretto
 
Da Verona
Leggi l'articolo Le maestre
de Wanda Girardi Castellani