Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Klein

Editoriale

Salvemo la dona!
Telegiornài e giornài de sti ultimi tenpi, quasi tuti i giorni i taca co notizie che riguarda la violenza su le done. Pensemo che sia ora de afrontare seriamente el problema e de inpegnarse tuti, par far cessare sta guera ingiusta contro le done

Quatro Ciàcoe
In quasi tutte le socetà le done, rispeto a i òmeni, le xe senpre stà sotomesse e discriminà. Anca nel nostro civile Paese, ghe xe stà on tenpo non tanto distante, dove la dona bastava che la inparesse a far da magnare, a lavare, a métare al mondo e slevare i fiòi, a curare i veci e po’ anca a laorare te i canpi, e basta. No la gavéa posizion de “comando”; catarse on omo e maridarse xe senpre stà considerà na necessità e on mezo par garantire a la dona el sostegno e la protezion.
La storia ne insegna che nel “diritto romano” la mojere la jera na proprietà del marìo, no la jera parona né de i fiòi, né de le tere, ne de i schei e gnanca de se stessa. Anca dopo, nel Medioevo, la tera se tramandava solo in scala de dissendenza maschile.
Ne i nostri Paesi industrializà, nel Novesento, se ga ’vù l’inpression che par la dona fusse rivà el momento de stare a la pari co i diriti de l’omo; questo so la carta, ma no’ co i fati.
Drio sto sconpenso se presenta el fenòmeno de la violenza, senpre pi in créssare, su la dona. Solo nel 2012 in Italia xe stà copà 120 done: una ogni poco pi de du giorni, e quasi senpre a fare sti deliti xe i marìi, i ex conpagni, ex morosi, comunque persone de l’area familiare, par on modo sbalià de considerare la dona, par na incultura generale che, purtropo, oncora dòmina el raporto omo-dona. Risulta che l’87 % de le done che domanda aiuto a on Centro Antiviolenza, le ga subìo violenza in casa, da quelo e da quei che vien considerà i “propri cari”…
La cronaca xe piena de sti casi de l’omo che vien bandonà da la so conpagna e che ’l deventa prima “persecutore” e dopo “omicida”, parché el xe oncora convinto che… el potere xe de l’omo!
Volendo fare de l’umorismo, anca se no sarìa el caso, no sta pi in piè el deto che “l’omo ga sete done a disposizion par lu”, parché, anca se pare che, nel nostro Paese, i nùmari vaga calando – nel 2003 le done copà xe stà 192, nel 2009 le xe stà 172, nel 2010 inveze 156 e nel 2011 risulta 137 vìtime – da quelo che se vede, la strage continua.
La strage continua parché resiste chel’ategiamento maschile che sconde la violenza, ciamàndola “molestia”, ma che corisponde a provocazion, man fonfa o gesto palpagnin, quando no ’l riva a deventare stupro.
Da massa tenpo sta piaga sociale la xe quasi invisibile: el 96% de le done no denuncia la violenza subìa, forse par paura, par mancanza de corajo de acusare la persona che le ghe ga vossùo ben, forse parché le se vergogna e le ga on senso de colpa. Bisogna che le done le taca a urlare la verità che se sconde drio le porte sarà de la so casa!
E i òmeni? I ga da inparare a èssare òmeni e non bestie; a scuminziare da pìcoli, da la scola, da i divertimenti dove tanti tosi, a causa de droga, alcol e branco… i se trasforma in lupi.
Se canbiarà el modo de pensare, canbiarà anca el conportamento: el corpo de la dona no ’l xe na roba da “doparare”, ma da amare.
La violenza su la dona disonora l’omo. Canbiemo l’omo, se volemo salvare la dona!

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Salvemo la dona!
Telegiornài e giornài de sti ultimi tenpi, quasi tuti i giorni i taca co notizie che riguarda la violenza su le done. Pensemo che sia ora de afrontare seriamente el problema e de inpegnarse tuti, par far cessare sta guera ingiusta contro le done
de Mario Klein
 
Na storia vera
Leggi l'articolo La storia de Bruno
de Anisetta Codogno
 
Posti da conóssar
Leggi l'articolo Venessia misteriosa
de Armando Mondin
 
Da la Marca
Leggi l'articolo El pesse fìnto
de Emanuele Bellò
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo La mi prima màchina
de Sergio Bedetti
 
Da San Bonifacio (VR)
Leggi l'articolo Ultimo de l’ano a Salisburgo
de Enzo Coltro