Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
a cura de Enzo Coltro

Da San Bonifacio (VR)

Caro Rademisto

Quatro Ciàcoe
 Ti scrivo che ogi per me è una bela giornata anca se non è gnente vero perché ò preso la supa da mio padre per via di quela volta con te soto al ficcaro.
 Tu ti ricordi che sentata sula sua carega personale in un cantone del sélese cera la zia Pulcheria che spenava l’oco ’pena uciso? La zia con un ochio guardava l’oco e con quelatro spiava noantri che ceravamo sconti vicino al punaro propio soto al ficcaro.
 Tu mi ai ficato un ficco in boca e dopo cola scusa se era buono o no miai dato un baccio come queli del cinema che si serano i ochi e durano come la funzione dele quatro la domenica con Viliam Golden, Roc Gusson, Dan Direa che mi vengono in mente come atori mericani e Enfori Bogar che non centra gnente.
 Alora la zia Pulcheria cià contato a mio padre che tu mi avevi incantonata tra il ficcaro e il muro del punaro e subito facevi il stupido con le mani. Dopo miai assalito con la boca che à deto la zia che non à mai visto gnanche le sanguete cossi tacate e lei ciaveva paura che io mi sofocavo perché tu non ti distacavi più per il respiro regolare.
 Alora mio padre à deto che basta bacci quando che torni per il congedo perché sono pericolosi che se si conplicano massa dopo ci sono le conseguenze con un filio che viene vanti da lui solo senza che gnanche ci incorgiamo da dove è rivato. Mià mandato subito a confesarmi da Don Redenzio che à voluto sapere tuto del baccio con la sua tecnica che se io lo spetavo o tu miai assalita che io ciò risposto che lo spetavo sì e lui si è inrabiato perché io dovevo organizare la resistenza.
 Cossi mià dato trentasete pateravegloria per penitenza e quando mià chiesto quanto longo è stato il baccio che ciò deto almanco due minuti lui cià zontato sopra oto salveregine e sète ati di dolore.
 Alora non ciò deto più gnente senò adesso ero ancora in chiesa a dire le orazioni cole done che mi guardavano coi ochi sbarati e dopo si parlavano nel’orechio come se io ero la Madalena pintita del Vangelo.
 Quando che vieni a casa ano diciso che ci taccano vicino mio fratelo Imerio che tu chiami senpre “Sginzala” perché è bravo a tontognare tuti. Intanto mio padre à fato taliare il ficcaro perché à deto che in corte si fa più ciaro e non sucedono più certe robe ale sconte.
 Ti saluto che non so se unirci anca un baccio ma no sula boca perché ai visto bene come sono pericolosi cole conseguenze di dopo

        tua Almerina
        che ti speta tuta brumosa

[torna sopra]

 

Archivio
2021 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo ’Desso ghemo du novi Santi
No podemo propio non consegnare a la pìcola storia de la nostra rivista el ricordo de on avenimento cossì straordinario: du Papi che fa Santi du Papi. Robe mai viste e che forse mai pi se ripetarà.
de Mario Klein
 
Da i Coli Euganei
Leggi l'articolo Quanti zii…
de Gemma Bellotto
 
Zente de Padova
Leggi l'articolo Francesco Squarcione
de Arturo Baggio
 
Da Lendinara (RO)
Leggi l'articolo Fetonte
cascà intel Po polesan
de Renato Scarpi
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo El borgo
de Sergio Bedetti
 
Da San Bonifacio (VR)
Leggi l'articolo Caro Rademisto
a cura de Enzo Coltro