Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Bruno Rossetto Doria

Da Maran Lagunare (UD)

A scola de… Nasrudin

Pena che lo vidi quìi altri, maravejài, nessun riveva capì el parché che ’l gera bel suto.
Pena che lo vidi quìi altri, maravejài, nessun riveva capì el parché che ’l gera bel suto.
La prudensa
Nasrudin el vien invitò a un sposalissio. L’ultima volta che ’l gera stò a na festa conpagna i ghe veva robò i sànduli e cussì, sta volta, invissi de pusali fora la porta, li ga missi nte la scarsela par drento del so mantel.
“Che libro te ga in scarsela?” ghe domanda el sposo pena che lo vidi entrà.
“Forsi el vol fregame le scarpe” pensa Nasrudin, e a vose elta el ghe rispundi:
“El fagoto che te vidi riguarda la prudensa.”
“El ga de èsse interessante!” ghe fa el sposo e po’: “In che libreria te lo ga cronpò?”
“Se proprio ’mo de ategnisse a i fati” rispundi Nasrudin, “lo go cronpò là de un calegher.”

Suponemo che…
Nasrudin el camineva par la strada duto ciapò nte le so robe, co de colpo i fiòi i ga scumissiò tiraghe piere. No ’l gera un omenòn e ciapò de sprovista:
“Fiòi, no stè fa cussì, vignì qua che ve spiego na roba che la pol interessave” el disi. Curiusi, i fiòi i ghe va vissin e:
“De co’ se trata… basta che no sia le solite robe de filosofia” i ghe disi, cognosséndolo ben.
“Savè che l’emiro el dà un bancheto a gratis ndove che pol participà duti, qualsiasi persona.” Sintìo cussì i fiòi i se ga messo subito core verso el palasso de l’emiro, e intanto che i coreva Nasrudin el veva sciuminsiò entusiasmasse de l’idea vesta: bucuni prelibài, delissie e festegiaminti… e alsò i oci, vedendo i fiòi sparì in lontananza. Tirada sù la la tunica el se ga metùo core drio de luri.
“Sarà mèjo che vago vede. Che no sia parebòn vero.”

Se Dio el pirmiti
Nasrudin el veva vadagnò un puchi de schei pa’ cronpasse na bela tunica gniova. Duto contento el gera ndò de corsa in sartoria. Insielta la stofa e ciapàe le misure, el sarto el ghe disi:
“Torna fra na sitimana e se Dio vol, la to tunica la sarà pronta.”
Dopo tignùa drento la voja duta la sitimana, Nasrudin el torna in sartorìa.
“Xe stò un ritardo” ghe disi el sartor. “Però, se Dio vol, doman la tunica la sarà pronta.”
Nasrudin el torna el zorno dopo e:
“Co’ che me dispiase” ghe fa el sartor. “No la xe gnancora pronta, prova vignì doman e se Dio vol…”
Esasperò Nasrudin el ghe domanda: “E tropo sarissi de spetà, se lu el lassa fora el Signor de duta sta roba?”

Suto soto la piova
Un sior el ga invitò Nasrudin a ndà a cacia, però a elo el ghe dà un caval lento. Nasrudin el monta sù sensa di gnente, e intanto i altri invitati i xe partì e i lo perdi de vista. Dopo un poco scumissia a piove forte e par quele bande no gera modo de riparasse e cussì, quìi che partecipeva a la cacia i gera negài strafunti de piova. Nasrudin, pena sintìe le prime giosse, el se gava svelto i vestiti, e dopo piegài li ga mitùi a riparo soto el cul. Finìo de piove, rimissi i vistiti el gera tornò a casa de quel che lo veva invitò par fa la colassiòn. Pena che lo vidi quìi altri, maravejài, nessun riveva capì el parché che ’l gera bel suto. Siben che luri i veva i cavài più veloci, nissun gera stò bon de sparagnà la piovada.
“Xe stò el caval che me ve dò” disi Nasrudin. El zorno dopo, furbo, el paron el ghe dà el caval veloce a Nasrudin e el se tien quel lento. Torna piove. Figurémose che lavada, con el caval che ’l ndeva cussì pian, che ’l torneva a casa a passo de lumaca. Nasrudin, che ’l veva fato come el zorno prima el gera tornò a casa bel suto.
“Xe duta colpa tua” se gera messo a sigà el sior che lo veva invitò, “che te me ga fato montà sto caval maledeto.”
“Forsi” ghe fa calmo Nasrudin “se te ghe metivi qualcosa de tuo, te varissi risolto anca ti el problema de come mantignite suto.”

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Vinsarà l’amore?
No ne xe gnancora passà el magon par i fati terìbili de morte, che ga colpìo l’Europa in sti ultimi tenpi. Da st’altra parte del mondo ga risposto la pi grande prova de stima e de amore che la storia possa ricordare.
Vinsarà l’amore o dovaremo fare i conti co l’angossa e la minacia del male?

de Mario Sileno Klein
 
Da Arzergrande (PD)
Leggi l'articolo Trentasiè ani co ’e persone giuste
de Antonio Giraldo
 
Ricordi de guera, in veronese
Leggi l'articolo Varda che te caschi…
de Giuseppe Lavarini
 
Da Maran Lagunare (UD)
Leggi l'articolo A scola de… Nasrudin
de Bruno Rossetto Doria
 
Robe de Ciósa
Leggi l'articolo L’isola del Bon Castèlo
a cura de Angelo Padoan
 
Da Vicenza
Leggi l'articolo La Candelora
de Ines Scarparolo