Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Che vita xela senza na dona?
Xe quelo che ne ga dito on vecio prete che vive da solo, che se fa da magnare, che se lava le quatro straze che ’l sporca, ma che ghe toca métarse davanti al specio e dire na parola a vose alta par farse conpagnìa

Mimosa par tute le done, parché le se senta farfale in volo nel celo de i so diriti.
Mimosa par tute le done, parché le se senta farfale in volo nel celo de i so diriti.
Sto sfogo del vecio prete, a le prese co i dani de l’età che avanza e soratuto con la solitudine, ne sugerisse de fare qualche considerazion su l’argomento, visto che in sto mese de marzo riva la famosa GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA (ciamà da tuti Festa della donna), par ricordare sia le conquiste sociali, politiche e economiche de la dona, sia le difarenze e le violenze che la dona subisse in tuto el mondo.
E ’lora partecipemo, non par “farghe la festa” a la dona – trista e infamante realtà, che no se xe boni che la cessa – ma par farghe sentire la nostra solidarietà e la nostra considerazion nel ritegnerla non solamente “angelo del focolare” col conpito de métare al mondo fiòi, de slevarli e de servire el marìo fin quando el resta in vita, ma soratuto parché la se senta on èssare al pari de l’omo, essendo vegnù al mondo da na còstola, non da la boca, da la testa o da altra parte del corpo de l’omo.
Xe ora de vardare oltre la “Festa”, de vardare in facia la realtà e de darghe el so vero significato a sta giornata, ricordando soratuto le done che, in misura e quantità senpre pi preocupante, subisse violenza da parte de òmani che no se mèrita sto nome, parché no i capisse e no i pensa al valore de la dona, a tuto quelo che la sa fare e che la sa trasmétare, a partire da l’amore che ispira tuti i so gesti.
E proprio l’omo, pa ’l so stesso ben, no ’l ga da acòrzarse de quelo che vale la dona el giorno che, par tante reson, no la ghe xe pi: bisogna che ’l ghe pensa prima.
Eco ’lora che la Festa de la dona la ga da èssare fata par celebrare la strada sociale che la dona ga percorso da chel lontano 1908, par ribadire el so dirito, non solo a la parità, ma soratuto al riconossimento de la “differenza”, na difarenza che l’omo, nel so intaresse, el ga da acetare, riconóssare e amare.
La dona no la ga pi da lotare e sofrire in silenzio, e l’omo ga da acòrzarse de le profonde trasformazion socio-culturali che vede la dona senpre pi protagonista del so tenpo. La socetà atuale la ga bisogno de la partecipazion de la dona in tuti i canpi de la vita pùblica e privata.
A dire la verità, dovemo anca amétare che le done le fa senpre pi fadiga a capire se l’omo ghe intaressa la dona o le so misure!
On recente sondagio ne fa savere che el tipo de dona oncò preferìo da l’omo no ’l xe quelo de na dona inteligente, inpegnà, preparà culturalmente, che no se fa lifting e che ga caro restare come la xe: oncò l’omo el va mato par le bele tose, gonfie e muscolose, chirurgicamente fate e rifate, e che porta possibilmente la “quarta”.
I gusti xe gusti e, in nome de la libertà, li rispetemo, ma anca le done no le ga da farghe desmentegare a l’omo el gusto, el belo e el bon de quelo che xe “naturale”: l’arte de la seduzion el Creatore el ghe la dà tuta a lore! Quindi…
Alora – come augurio par la dona − che sta Festa de l’8 de marzo la serva a ricordarghe a l’omo che “se no ghe fusse le done, i diamanti i sarìa sassi qualsiasi” e speremo che l’inpara a acetare la forza, l’equilibrio, la passion, l’inteligenza e el corajo de la dona, ne la piena convinzion che, par l’omo, “xe mèjo avere na dona oncò… che rinpiànzarla doman!”

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Che vita xela senza na dona?
Xe quelo che ne ga dito on vecio prete che vive da solo, che se fa da magnare, che se lava le quatro straze che ’l sporca, ma che ghe toca métarse davanti al specio e dire na parola a vose alta par farse conpagnìa
de Mario Sileno Klein
 
La pura verità
Leggi l'articolo Provare a èssare puareti
de Luigi Frosi
 
Da Piove de Saco (PD) - On personajo al mese
Leggi l'articolo Claudia Nicchio
de Umberto Marinello
 
Da Lendinara (RO)
Leggi l'articolo Al marcà de Badia
de Renato Scarpi
 
Da Thiene (VI)
Leggi l'articolo Erbe salvàdeghe... bone da magnare
Contro i magnari senpre più "sofisticà" ne dà na man la Natura co i so prodoti "spontanei". Serchemo de no intossegare anca quei!
de Renato Scarpi
 
Da Verona
Leggi l'articolo Na rosaria “de nono Aldo”
de Wanda Girardi Castellani
 
Tempi a confronto
Leggi l'articolo L’oto marzo
de Franca Isolan Ramazzotto