Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Che Nadale porlo èssare…
… coando se sente che da l’inizio de l’ano ghe xe stà quasi 5.000 morti tra i “migranti”, scapà da la guera e da la fame, nel tentativo de rivare in Italia e in Europa. Na strage de creature partìe soratuto da Siria, Irack, Somalia, Gambia, Nigeria, ingiotìe da le aque del Mediteraneo, deventà on simitero senza crose.

Quatro Ciàcoe
Proprio parché riva Nadale, el momento pi belo de l’ano, la festa speciale par tuto el mondo, l’ocasion pi adata par pensare, invocare, donare la pace, l’armonia, l’amore, la solidarietà… che salta a la mente sto drama de l’umanità che sofre.
Se fa fadiga a calarse nel clima gioioso de la festa conpagnà da tradizion religiose e sociali, fasendo finta de gnente, disendo che ’l problema no xe nostro, che ga da pensarghe i Governi, l’Europa, le Nazion Unite, el mondo…
Se la fusse propio cussì, a podarìssimo fregàrsene sul serio. Ma oramai, par on verso o par l’altro, semo costreti a fare i conti co la tragedia. Fare i conti parché no ghe xe solo i boletini de morte co barconi che se rabalta, gomoni che se sgonfia e persone, òmani, done, putini, che deventa fantasmi, morti senza storia. Ghe xe anca el problema pi grosso: dove métare i profughi, clandestini o extracomunitari che xe stà salvà.
E qua el xe tuto on roersamento de responsabilità che passa da l’emozion a l’indifarenza, da la solidarietà al rifiuto de dare na man. La confusion xe tanta e tanta xe la dificoltà de capire. I nostri politici parla de invasion, anca se la magior parte de chi riva in Italia no la resta qua, ma la va in Francia, in Germania, ne i Paesi de l’Est Europeo.
Chi se dà da fare par aleviare el dolore vien acusà de “buonismo”: ma, se li ghemo salvà, bisogna anca avere cura de sti pori disgrazià che, se i vien ’bandonà al so destin, tanti i deventa delinquenti: cussì sarìa pezo el tacon del sbrego! L’Europa, purtropo, tra indecision, tira-mola e muri, no la fa certo el so dovere.
Credemo che no basta fermarse a la solidarietà, parché vorìa dire limitarse a considerare l’imigrazion come na disgrazia sociale e basta; al contrario xe necessario védarla come na oportunità demografica, economica, sociale, culturale, religiosa. Le prevision dise che nel 2050 in Italia ghe sarà 12 milioni de italiani de manco e 12 milioni de più de “novi citadini” vegnù qua dal resto del mondo. Dunque, sti emigrati che ga catà lavoro in Italia no i xe un peso, ma na risorsa: solo che bisogna parlare de diriti e de doveri, specialmente quando l’imigrato xe on delinquente.
Noantri che ghemo carta, pena e testa, dovemo continuare a parlàrghene, par “tegnere svejo el gato, in modo che se salta fora el sorze, el sia pronto a fare el so dovere” diséa me nono. In altre parole, parlàndoghene e scrivéndoghene, se farà in modo che no cala l’atenzion so sto problema grave e de grande atualità.
E anca speremo che, propio in ocasion del Nadale, no ghe sia persone – presidi, professori, maestri – che crede de aiutare i imigrati, rinunciando a fare el presepio o vietando le rècite co le canzon de le nostre tradizion.
Anzi, sarà belo tirar fora dal granaro del tenpo, le nostre vece usanze de le festività – tuta roba de na volta − come quela de magnare on tocheto de zuca, ’pena che se se alza dal leto, la matina de l’antivigilia, o de no farse mancare i bìgoli co le sardele el dì de vigilia o quela de nare a cantare la Stela par le case, come se faséa na volta.
Ben, alora in sto Nadale, metemo da parte frontiere e muri, vardemo el mondo co’ oci de speranza, e che i auguri ne faza sentire pi sicuri!

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Che Nadale porlo èssare…
… coando se sente che da l’inizio de l’ano ghe xe stà quasi 5.000 morti tra i “migranti”, scapà da la guera e da la fame, nel tentativo de rivare in Italia e in Europa. Na strage de creature partìe soratuto da Siria, Irack, Somalia, Gambia, Nigeria, ingiotìe da le aque del Mediteraneo, deventà on simitero senza crose.
de Mario Sileno Klein
 
Bone usanse perse
Leggi l'articolo La vigilia longa
de Ugo Suman
 
Zente de Padova
Leggi l'articolo Maria Lazzari
Na padovana nel “Giardin dei Giusti del mondo” de Noventana, ’pena fora Padova.
de Arturo Baggio
 
Da Gavello (RO)
Leggi l'articolo Veci parlari
de Gianni Sparapan
 
Da Lugo de Vicensa
Leggi l'articolo Monsignor Giuseppe Flucco
de Giuseppe Segalla
 
Da Verona
Leggi l'articolo Massa confusion
de Giacinta Dall’ora