Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Laura Viaro

Da Lendinara (RO)

Tanti auguri, papà!

San Giuseppe e il Bambino Gesù, Guido Reni, c. 1635.
San Giuseppe e il Bambino Gesù, Guido Reni, c. 1635.
Tanti auguri, papà!
Tanti auguri, papà!
El 19 de marzo, secondo el calendario cristian, se festegia l΄aniversario del papà più famoso de la storia e, de conseguenza, anca la festa del papà. Difati proprio a San Giusepe, protetore de i poareti, de i falegnami e de i orfani, xe ligà le origini de sta ricorenza intel nostro Paese. In America e in altri Paesi del mondo, inveze, la festa la casca la terza doménega de giugno e da più de zinquant΄ani la xe anca festa nazionale, nata par onorare un ex conbatente de la Guerra di Secessione da parte de so fiola, Sonora Smart Dood.
La figura del papà la xe canbià inte i secoli, ma la resta senpre, insieme a quela materna, la più inportante de la nostra vita. Èssare "padre", come ca ne insegna propio San Giusepe, no vole dire solo passarghe al fiolo el corèdo de geni ma, soratuto, créssarlo co΄ amore e cossienza, come ca se dovarìa fare, anca senza èssare santi. Se i papà de na volta no΄ i mostrava emozion, i jera avari de careze e anca de conplimenti par paura de viziare i fioli e de darghe massa confidenza, queli moderni, quando che i ghe xe, i xe difarenti, pur tra le tante insicureze causà da la ricerca de un "ruolo" che no ΄l sia quelo, avilente, de "mammo". Se un tenpo i pediatri i ghe sconsiliava a i papà de tocare i putini ’pena nati, ’desso la magior parte de lori i assiste al parto. Ghe xe na enorme e intaressante leteratura ca riguarda l΄argomento e ca pole jutare a destrigarse tra le problematiche del nostro tenpo dove che l΄istituzion de la fameja la xe in continua trasformazion.
Intanto, par el chieto vìvare, a se tende a limitare el più possibile i scontri co i fioli, e a dirghe quasi senpre de sì. Anca parché, par èssare autorevoli, bisognarìa par primi dare el bon esenpio e tante volte la xe na gran fatiga… Forse a jera più fàzile inte i ani passà: le regole, giuste o sbalià, le ’ndava rispetà e al sgaro a seguiva la punizion. No΄ jera giusto alora, ma no΄ xe giuste gnanca le esajerazion, al contrario, de ’desso.
«Per essere padri, a differenza dall’essere madri, non basta generare un figlio, è necessaria anche una precisa volontà. Ma se ogni paternità è una decisione, ogni paternità richiede un’adozione, anche se il figlio già è stato materialmente e legittimamente generato da quel padre» spiega Luigi Zoja intel bel libro "Il gesto di Ettore. Preistoria, attualità e scomparsa del padre" (Bollati Boringhieri, 2000), uno de i più inportanti studi su la paternità, “libro (parole de l΄autore) che, per sincronia più fortunata che calcolata, è diventato apristrada di una serie di studi paterni”.
Anca le mame, però, le xe tanto canbià, e come par i papà, no΄ stemo a dire se in mèjo o in pèzo, fato sta che in tuto sto incrosarse de corenti queli ca ghe ne fa le spese i xe i fioli, senpre più disorientà.
Se ΄l fusse vivo, me papà el gavarìa 99 ani; lu el jera l΄esenpio de i tanti òmani del tenpo: poche parole (co΄ la fameja), tante ocià (quasi mai afetuose), assidue presenze (a tòla) e tuto el tenpo ca restava dopo el (tanto) lavoro, senpre fora casa. Me ricordo ben i tre basi a l΄ano ca ghe davo, inte l΄ordine: uno par la festa del papà, uno par el so conpleano e uno a Nadale. Forse uno a Pasqua, ma no΄ son sicura. Quando ca son cressù el gaveva da dire su qualche tajo de cavéi o vestito e no΄ ghe piaseva zerti passatenpi e sport al tenpo considerà da siori, indipendentemente da le possibilità economiche. Cioè, par lu bisognava èssare modesti, no stare mai co le man in man e no ’vere canarine par la testa. Par quele el ghe pensava lu, da alevadore apassionà de useleti de varie spece e merli indiani. Na volta lo go sentìo parlare de mi co΄ un so amigo (ma lu no ΄l saveva da èssare scoltà) co΄ frasi ca me ga lusingà e lassà sbasìa par la sorpresa. No gavarìa mai pensà da provare un dolore cussì grande a la so morte, anca se rivà in tarda età. No sò se ΄l sia stà un bravo papà; l΄è stà el mio e questo me basta, ’desso più de alora. Tanti auguri, papà!

[torna sopra]

 

Archivio
2018 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Xe ora de dire basta!
Basta a tute le guere, a i massacri, a le violenze de ogni tipo, a la distruzion de l’anbiente, a la coruzion, al scàndalo de le “molestie”… ma soratuto, basta a la strage de le done. E, pi se ghe ne parla, pi aumenta i deliti contro “l’altra metà del cielo”. Cossa dire? Cossa fare? Cossa sperare?
de Mario Sileno Klein
 
Da Piove de Saco (PD)
Leggi l'articolo Monsignor Claudio Bellinati
de Umberto Marinello
 
Da la Bassa Padovana
Leggi l'articolo A Marzo ogni mato naséa descalzo
de Roberto Soliman
 
Òpare d’arte venessiane
Leggi l'articolo ’E porte de aqua
de Armando Mondin
 
Da Lendinara (RO)
Leggi l'articolo Tanti auguri, papà!
de Laura Viaro
 
Da San Stefano de Zimela (VR)
Leggi l'articolo Scaldarse de inverno
de Antonio Corain