Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Se no ghe fusse la parola…
… a sarìssimo come le bestie. Solo le bestie no ga la parola; magari lore le ga naso, istinto, sentimenti, inteligenza… che ghe permete de raportarse tra de lore, ma ghe manca la possibilità de comunicare con noantri umani, anca se no xe dito che le ne capissa anca massa in quelo che disemo o femo.

Na parola giusta la porta solievo, aiuto, sostegno e… primavera. (S. Botticelli, Primavera-particolare)
Na parola giusta la porta solievo, aiuto, sostegno e… primavera. (S. Botticelli, Primavera-particolare)
Con la parola, l’omo el xe senpre in tre: lu che ’l parla, quelo che scolta e… on calcossa che permete el raporto tra i du.
La parola “parola” deriva dal greco “parabolè” che vol dire espression par boca o par scrito de on conceto, na idea, na informazion svilupà par mezo de on acordo (convenzione), incarnà ne l’èssare uman fin da quando che ’l xe vegnù al mondo. Dopo, quando vegnéa doparà el latin, la jera ciamà “parabŏla” co ’l significato prima de “parabola” e dopo de “discorso”, deventando “paraula” nel volgare.
“La parola è potere” diseva on filosofo, scritore e poesta merican, Ralph Waldo Emerson. Par questo ghe vegneva racomandà a i zóvani de deventare “artista” de la parola, parché la forza de l’omo sta ne la parola che la xe pi potente de qualsiasi arma. Difati, na volta a te sentivi dire: “Quelo lì… co na parola el te còpa!”. Segno de la potenza de la parola che no xe solo mezo de comunicazion, ma anca de ofesa, de violenza, de distruzion de la dignità de na persona.
Co’ tute le parole che sentemo da la matina a la sera, a vien da pensare che l’umanità la sia stà colpìa da na epidemia, na spece de pèste bubònica difìcile da guarire. E pensare che le parole le dovarìa dare senso a la vita, dare fiducia, far nàssare la creatività, far svilupare la fantasia, aiutare a superare le dificoltà, dare in ogni caso de le spiegazion personali e sociali a le vicende umane, in modo che la vita la gabia senpre on senso e on scopo.
La parola ga soratuto da èssare libera e onesta, mai doparà par istigare el razismo, la violenza, l’odio… anzi, favorire el rispeto de i altri, miliorare, insegnare, aiutare, corègere.
Tuti ga da poder dire na parola in piaza, ga da poder esprìmare le propie idee, i so pensieri, come stabilìo da tute le Democrazie e da le Costituzion de i Paesi ocidentali e soratuto da la Dichiarazione dei diritti universali dell’uomo. Purtropo, in tanti Paesi dove ghe xe la ditatura e el degrado culturale, la parola xe “una sola”, la vien copà e sofegà dal “pensiero unico”, come dise Papa Francesco, e dove vien mortificà la libertà de i popoli e de le cossienze.
Massa volte ghe pensemo poco a sto grande dono che el Creatore ga messo a disposizion de l’omo che, al contrario, no ’l lo dòpara par el ben de na socetà civile, de na convivenza serena, morale e inteletuale.
No se pole non pensare e, quasi, rinpiànzare on Gabriele D’Annunzio che, al de là de tute le so matane, par la parola el gavéa on vero culto, ornàndola de ghirigori, oncò fora del tenpo, ma che a l’època i jera pìlole de rafinateza e de pulizia de on linguagio destinà, in poco tenpo, a èssare quelo de na socetà moderna ingolfà de slogan, de reclame, de urli e de volgarità.
Par farse on’idea del valore de la parola e del linguagio, scomodemo pure Marco Tullio Cicerone (106 a.C. - 43 a.C.) che ’l ga dito (ne la traduzion): “Ciò per cui noi uomini ci distinguiamo dalle bestie è essenzialmente il fatto che dialoghiamo tra di noi e possiamo esprimere parlando le nostre emozioni: per questa ragione, come non ammirare chi si impegna a eccellere proprio in questa dote, che rende l’uomo superiore all’animale?”
Eco alora che, se con la parola podemo ferire, ofèndare, copare… podemo anca perdonare, amare, salvare, parché semo siori de on valore da spèndare nel confronto, ne l’incontro e ne la speranza.

[torna sopra]

 

Archivio
2018 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Se no ghe fusse la parola…
… a sarìssimo come le bestie. Solo le bestie no ga la parola; magari lore le ga naso, istinto, sentimenti, inteligenza… che ghe permete de raportarse tra de lore, ma ghe manca la possibilità de comunicare con noantri umani, anca se no xe dito che le ne capissa anca massa in quelo che disemo o femo.
de Mario Sileno Klein
 
Da i Coli Euganei
Leggi l'articolo La manteina militare
de Gemma Bellotto
 
Da Roma, in diaeto de Este-PD
Leggi l'articolo Stranbarìe
de Mario Piccolo
 
Da Maran Lagunare (UD)
Leggi l'articolo L'erba cativa
de Bruno Rossetto Doria
 
Dal Basso Venezian
Leggi l'articolo La lissia
de Toni Zamengo
 
Da la Bassa Veronese
Leggi l'articolo Reliquie de guera
de Lucia Beltrame Menini