Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Piccolo

Da Roma, in diaeto de Este-PD

Stranbarìe

Quatro Ciàcoe

Dal verduraro
Al banco ghe xe un popoean de borgata de mèsa età, picoeoto ma grossiero, che conosso da ani. Xe un tocheto che no eó vedo: "Bongiorno, Otavio, ma... ma... a si diverso?"
El se mete de profieo:
"L'ha notato, eh, professo’! Senta: mi fija s'è fatta levà cinque chili de cuculo, mi moje s'è fatta la quarta ar petto, e io, chi so'?... er fijo de la serva?! Me so' arifatt'er naso!"
"Bravo! ’Desso parì proprio Alen Delon!... Però eà sarà stà ’na bea spesa!" E eù co’ orgolio:
"Professo', tra tutto, ho scucito ventimila euro!"
"Gestimemèi!... Ben, el me fassa el conto... Ciò, ciò! Un chieo de pomidori, meso de fasoini, quatro meansane, sinque ’imoni quìndese euri?! Digo: el naso goi da pagàrveo mi!?"



Dal barbier
A condussion familiare. Tuti dó mesa età: eù smilso, in piassa, co i bafeti a eà moschetiera che ’l fa el tajo; so mujer, ’na matrona de Trastevere sento chìi e passa, che fa i sanpi.
 E, parché no me piase i saeon, e soratuto pa ’l portafolio, vago senpre da eori: “Bongiorno, professo'! Solo quarche minuto: so' a la rifinitura der regazzo.”
“Go soeo bisogno de un bel sanpo.”
“Allora subbito servito."Cleilaa!...”
Cleila inpinisse eà porta del retro botega:
“Quante volte te l'ò da dì che nun hai da strillà! Che sto in Australia?!”
“C'è da fa er professore...”
“Beh! Mica so’ cecata! Scusi, ma quello, sa che so' débbole de nervi. È inutile: ogni vorta è così. Venga, venga, s'accomodi!” Eà me inclina eà poltrona a quarantasinque gradi. Qua, prima de sarare i oci, vedo in tel specio eà sòita imàgine grotesca: ea me testa pìcoea pìcoea in te ’l sugaman, sovrastà da dó enormi angurie. Palmiro ga terminà eà "rifinitura" e el me intratien:
“Professo', ha inteso la bella pensata de la sìndaca?”
Co ’l viso pien de schiuma no posso rispónder. Eù va avanti:
“Sta regazza che cià ancora i denti da latte, mo, a l'improvisa, vo' serrà li negozi la domenica! Ma lo sa quella, che mi cognato, cià un chiosco ar ponte per San Pietro?! E che colla domenica lui, spana li fiji?!" La moje:
“Professò, io la prenderebbe pelli capelli...”
“E, eà ghe farìa un sanpo no?!... Ei! Ei! Ocio a eà camisa ca go ’n apuntamento!" 
“Nun se preoccupi... nel caso, je ne do una de mi marito!”

[torna sopra]

 

Archivio
2018 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Se no ghe fusse la parola…
… a sarìssimo come le bestie. Solo le bestie no ga la parola; magari lore le ga naso, istinto, sentimenti, inteligenza… che ghe permete de raportarse tra de lore, ma ghe manca la possibilità de comunicare con noantri umani, anca se no xe dito che le ne capissa anca massa in quelo che disemo o femo.
de Mario Sileno Klein
 
Da i Coli Euganei
Leggi l'articolo La manteina militare
de Gemma Bellotto
 
Da Roma, in diaeto de Este-PD
Leggi l'articolo Stranbarìe
de Mario Piccolo
 
Da Maran Lagunare (UD)
Leggi l'articolo L'erba cativa
de Bruno Rossetto Doria
 
Dal Basso Venezian
Leggi l'articolo La lissia
de Toni Zamengo
 
Da la Bassa Veronese
Leggi l'articolo Reliquie de guera
de Lucia Beltrame Menini