Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Viva la libertà!
Eco na parola che uno el se inpina subito la boca, solo a pronunciarla, ma che xe piena de spini e de trabuchèi pi de on giavasco de russe. Tuti ga la so libertà, ma la mia no pole mai èssare come la tua…

Se la libertà la vien doparà ben… la deventa na forza, come l’aqua che vien zo da la montagna: se te la incanali la se trasforma in luce.
Se la libertà la vien doparà ben… la deventa na forza, come l’aqua che vien zo da la montagna: se te la incanali la se trasforma in luce.
Quela che dovarìa èssare on ben de tuti, el pi de le volte l’è on ben “strettamente personale”: ognuno la intende a la so maniera, in base a le so esigenze e a la so esperienza. On vero bresparo de idee e de mentalità: la libertà no la sarà mai precisa par tuti. Vedemo de spiegarse mèjo.
Se ghe domandemo a on zóvane cossa che signìfica “libertà”, el ne dirà che par lu vol dire poder liberarse dal dóo de i genitori, poder fare quelo che ’l vole elo, poder sèliarse i amici par far parte del branco, star fora casa de note fin che canta el galo, poder avere àbiti a la moda e smartphone de prima qualità, amore e amori a roda lìbera in nome del “ama il prossimo tuo come te stesso”, magari insaoréndolo co qualche polvareta bianca o chel giosso che te dà la càrica… Mi no sò: i la ciama trasgression. Ma va’ là: questa xe libertà, questo vol dire farse i ossi, conóssare el mondo, farse esperienza… Se te resti senpre soto le ale de la cioca, no te inpararè mai a zolare! Dunque, viva la libertà!
Voltemo pagina, canbiemo età e tipo de libertà. Dove xeli finìi i princìpi morali, el senso de onestà e de giustizia in te l’anbaradan de le banche che tuto le fa, fora che l’intaresse de i “piccoli risparmiatori” che, senza ari né stari, i se cata in braghe de tela, co tuti i so risparmi deventà volativa te chel molin che màsena schei, assicurando che vegnarà fora farina “doppio zero”, anzi co tanti zeri, ma par dirigenti, consulenti e magnoni de la giungla de intaressi “pro me”. E questa se ciamarìa libertà finanziaria?!
Tuto quelo che son drio scrìvare, lo fazo in nome de la libertà de pensiero e de stanpa, ne la piena convinzion de no ofèndare nissun, anca se digo la verità, non la “mia” verità, ma quela che riguarda tante e tante pensone, e senpre ne i lìmiti del bonsenso e nel rispeto de quela che viene ciamà “deontologia professionale”.
Ma, propio ne la stanpa e ne i “media” ghe xe però tante volte che, in nome de la “libertà di espressione”, vien butà in piaza de le porcarìe che fa del male anca a chi le vien a savere. So sta pegnata ghe boje drento anca e soratuto i social network, dove no ghe xe né limiti né confini, dove se pol dire de tuto, anca quelo che no se dovarìa. Quando la parola ofende o la umilia no se pole pi parlare de libertà.
No entremo ne l’oceano de le libertà de i popoli sotomessi a le ditature, parché la barcheta de la nostra parola no la narìa pi in là de tre onde in mare… Xe mèjo che entremo in porto e lighemo la barca del nostro pensiero, ne la convinzion che la nostra libertà la finisse dove scomizia quela de i altri.
Ghe xe comunque na libertà, anca se “parziale e condizionata”: la xe quela de dopare ben el nostro zarvelo che ne dise de fare “responsabilmente” quelo che credemo che vaga fato, senza mai pèrdare de vista el rispeto de i altri e la pacifica convivenza.
Eco: questa podemo ciamarla libertà “positiva”… Dunque, viva la libertà!

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Viva la libertà!
Eco na parola che uno el se inpina subito la boca, solo a pronunciarla, ma che xe piena de spini e de trabuchèi pi de on giavasco de russe. Tuti ga la so libertà, ma la mia no pole mai èssare come la tua…
de Mario Sileno Klein
 
Da i Coli Euganei
Leggi l'articolo Tenpi de ieri, tenpi de ancò
de Gemma Bellotto
 
Xe finìa un’epoca…
Leggi l'articolo Mureri a Venessia
de Armando Mondin
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo L’odore de le polpe
de Sergio Bedetti
 
Da Vicenza
Leggi l'articolo El riso de le Badesse
de Ines Scarparolo
 
Da la Bassa Veronese
Leggi l'articolo Ortensie: la me passion!
de Lucia Beltrame Menini