Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Imigrati. Mandémoli via!?
La xe na question che ormai xe drio deventare vecia incancrenìa, la xe na malatìa crònica. La mancanza de regole precise par afrontare con serietà i problemi creà da l’imigrazion la fa nàssare ne la socetà difidenza, preocupazion e paura. Cossa fare?

Quatro Ciàcoe
Prima de tuto na considerazion che xe na domanda: “imigrazion” parché? Come xe possibile che in soli du giorni sia rivà su le coste siciliane 6.000 persone? Che se zonta a i oltre 20.000 da l’inizio de l’ano, senza tegner conto de quei che xe finìi in fondo al mare. Le considerazion da fare le xe tante e de pi.
Cossa xe che spinze sta massa de pori cristi a afrontare on viajo massacrante par rivare in Europa, metendo a ris-cio la vita? Pensemo che ghe sia varie cause che favorisse sto fenomeno migratorio.
Se sti èsseri umani no i resta a casa soa in Bangladesh, Somalia, Eritra, Etiopia, Nigeria, Costa d'Avorio, Guinea e altri Paesi de l'Africa Sub-sahariana, ne le so capane, nel deserto, tra le palme, ne la giungla, a l’onbra del minareto… ghe sarà on motivo. O tanti motivi che se pol ciamare fame, guere, malatìe, mancanza de libertà, question religiose, politiche, etniche, o le notizie che ghe fa savere che esiste altri Paesi, altri mondi, come quelo ocidentale, dove se pole sbarcare el lunario, dove esiste l’aqua dessavìa, dove vien curà le malatìe, dove… I strumenti moderni de informazion, de trasporti, de comunicazion ghe fa crédare che de là del mare, in Italia, in Europa i àlbari produse euro, sterline, dòlari… Alora val la pena ris-ciare, ghe sarà da tribulare, ma no la sarà mai pezo de dove che stemo.
Ghe xe i migranti piassè miseri che i viene sforzà da i Paesi d’origine a nare via; i manco poareti, in grado de pagarse el viajo, i xe atirà da l’idea e da la speranza de catare on laoro che ghe miliora le condizion de vita, opure de poder continuare i studi o farse na specialisazion.
Davanti al fenomeno de i sbarchi senpre pi in aumento, ghe xe pi de on “mea culpa” che ga da farse el nostro mondo ocidentale. No ghe vole mia i ociài da vista par lèzare le statistiche che dise che i ocidentali – on miliardo de persone e cioè manco del 20% de la popolazion del pianeta – i consuma l’80% de le risorse de la Tera. I altri zincoe miliardi de persone ga da rangiarse co le frégole che resta.
Disemo anca che i consumi de l’80% i xe in aumento, a descàpito del restante 20%, parché la logica ocidentale xe quela de produre par consumare e consumare par produre e quindi ghe ocore pi risorse. De conseguenza viene da pensare che, prima oncora de i frajèi naturali, a xe le nostre selte a provocare sti spostamenti de popoli. Prima de i aiuti economici in sti Paesi a ghe ghemo portà (e portemo) le armi, causa de guera, morte, fame e disastri. De chi xela alora la colpa?  
Prima del caos atuale de la Libia, dificilmente i imigrati oltrepassava la costa africana e solo na minoranza tentava de rivare sul Vecio continente. Dopo Gheddafi ghe xe na baraonda tale che no ghe resta che ’bandonare tuto e scapare.
Stando cussì le robe, co tute ste repression, privazion, miseria, abusi e torture, xe da spetarse na invasion africana senza precedenti, parché el movimento migratorio risponde a la necessità de sopravivenza.
A sto punto le robe se cònplica a causa de quela pìcola parte de delinquenti – spaciatori, drogati, ladri, molestatori e prostituzion − che pròvoca proteste, difidenza, rifiuto e paura. Tuti xe d’acordo che questi i dovarìa èssare spedìi a casa soa. Ma, purtropo, la giustizia non funziona, le preson no basta; se po’ ghe zontemo la speculazion de qualchedun su la pèle de i imigrati, le robe se cònplica.
Na decision xe necessaria: sti “profughi-clandestini-richiedenti asilo” o li sistememo, li aiutemo, ghe insegnemo a stare al mondo, o… − no se la sentimo de dire: “Mandemoli via tuti!” – o ghe ne portaremo le conseguenze. E el Governo che no ’l staga far finta de no védare parché la solidarietà, da sola, no basta pi.

[torna sopra]

 

Archivio
2017 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Otobre
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Imigrati. Mandémoli via!?
La xe na question che ormai xe drio deventare vecia incancrenìa, la xe na malatìa crònica. La mancanza de regole precise par afrontare con serietà i problemi creà da l’imigrazion la fa nàssare ne la socetà difidenza, preocupazion e paura. Cossa fare?
de Mario Sileno Klein
 
Zente de Padova
Leggi l'articolo Gianfrancesco Mussato
de Arturo Baggio
 
Da Maran Lagunare (UD)
Leggi l'articolo Le prevision de Nasrudin
de Bruno Rossetto Doria
 
Robe de Ciósa
Leggi l'articolo “El Cristo” de San Doménego
a cura de Angelo Padoan
 
Da Lendinara (RO)
Leggi l'articolo Gineto: l’ultima nina nana
de Renato Scarpi
 
Da la Lessinia Centrale (VR)
Leggi l'articolo Moto nóe e moto vece
de Luigi Ederle