Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Che fadiga co sti fiòi!
Tra genitori e fiòi dovarìa èssarghe on raporto de amore da parte de i primi e de gratitudine da parte de i secondi. Qualche volta sucede propio questo, ma ne la pi parte de i casi la storia xe difarente: inconprension, contrasti e ràdeghi pericolosi.

Vegnerse incontro, tra genitori e fiòi, xe la roba pi bela!
Vegnerse incontro, tra genitori e fiòi, xe la roba pi bela!
Disemo subito che fare i genitori oncò xe veramente dificile: la fameja no xe pi quela de na volta; el popà no ’l ga pi l’autorità che ’l gavéa na volta, quela del capo fameja, avendo spartìo “potere e responsabilità” co la mama. Soratuto pare propio che i popà e le mame no i sia pi la forza “motrice” de la fameja. Cussì i fiòi se cata “orfani” con i genitori oncora vivi.
Volendo nare on poco pi a fondo del problema, se pole scomodare la storia, par dimostrare che la xe maestra de vita e, cossì, rivare a poder dire che na volta le robe le ’ndava mèjo, magari tirando fora dal granaro de la memoria personale la “pietas” latina, cioè chel’òtimo raporto che ghe jera, alora, tra genitori e fiòi.
Par farse on’idea, basta pensare a l’amore, al rispeto e la conpassion de Enea verso so popà Anchise, dove l’eroe de Virgilio (ne l’Eneide) mete in risalto el rispeto de i valori tredizionài come quelo de la fameja e de la religion. L’“onora il padre e la madre” de Enea che porta in salvo el popà corisponde propio al dovere del fiolo verso el genitore. No manca gnanca esenpi de genitori che par i fiòi mete a ris-cio la so vita. Ma la realtà del nostro tenpo la ne documenta na situazion “intergenerazionale”, tra genitori e fiòi o viceversa, ben difarente: dificile, conplicà e pericolosa.
Questo sucede soratuto dopo che xe nata la necessità, da parte de i fiòi, de restare in fameja fin a na età pitosto avanti. El costo de la vita, la dificoltà de avere on posto de lavoro, el calo del senso de responsabilità, la poca voja de rinunce e sacrifici: eco le cause de la nàssita de i banbocioni. In questo, anca i genitori ga la so parte de colpa:
“Fin che podemo, jutémoli, poarini, sti fiòi! A l’època, noantri a ghemo patìo anca par lori!” Drento a sta situazion, xe facile che nassa i contrasti e i confronti, anca senza cativeria. E ’lora càpita de sentire:
“Mi, a la to età, me daséa da fare in continuazion e me adatavo a coalsiasi laoreto pur de jutare la fameja” taca a sbotare el pare al fiolo che se sente tocà so ’l vivo del so orgolio e che ’l ghe risponde:
“Ti, al to tenpo, no te gavevi mia el mondo che me cato mi da conbàtare tuti i dì. Ti, caro popà, no te conossi mia le tentazion che ne toca afrontare noantri zóvani de oncò, par no passare par de i dereliti…”
Cussì taca a ’vere de le crepe el raporto generazionale e nasse le distanze comunicative, la difidenza e magari, l’agressività. In casa… alta tension, musi duri e “guerra fredda”.
Za xe fadiga che le persone de na zerta età le se capissa facilmente tra de lore, e anca che i stessi zóvani i vaga d’acordo fra de lori. De conseguenza, tra genitori e fiòi ghe xe on abisso, anca se i uni e i altri i sente e anca i dimostra de avere bisogno de comunicare tra de lori e de mostrare na zerta bona fede, parché, el pi de le volte, se trata de na inconprension che se pole curare e guarire. On genitore no pole mai desiderare el male de so fiolo, come, salvo casi rari e bruti, on fiolo no ’l pole desmentegare quelo che ’l ga ricevù da i genitori.
La socetà del nostro tenpo la dovarìa acòrzarse de sto problema e de fare de tuto parché genitori e fiòi i possa catare fiducia tra de lori. Purtropo, na volta l’educazion de i genitori la jera confermà da la Scola e viceversa. Oncò se ga roersà tuto e continuemo a córarghe drio senpre a i stessi discorsi: chi xe che sbalia, de chi xela la colpa.
Intanto, i genitori i ga da métare a disposizion de i fiòi la so esperienza e tuto el patrimonio de vita vissùa, senza fàrgheli pesare. Da parte soa, i fiòi i ga da molarghe on ponto so ’l so orgolio e amétare che senza l’aiuto de i so genitori i ris-cia de no deventare protagonisti de la so vita, come xe giusto che, prima o dopo, i ghe deventa.
Virtus stat in medio: la mèjo soluzion del problema sta nel vegnerse incontro. Speremo!

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Che fadiga co sti fiòi!
Tra genitori e fiòi dovarìa èssarghe on raporto de amore da parte de i primi e de gratitudine da parte de i secondi. Qualche volta sucede propio questo, ma ne la pi parte de i casi la storia xe difarente: inconprension, contrasti e ràdeghi pericolosi.
de Mario Sileno Klein
 
Emigrassion brasiliana
Leggi l'articolo Cusìi ne la sotoveste
de Luigi Frosi
 
Da Roma, in diaeto de Este (PD)
Leggi l'articolo Curiosità romane
de Mario Piccolo
 
Robe de Ciósa
Leggi l'articolo Zoghi da spiagia
a cura de Angelo Padoan
 
Da Verona
Leggi l'articolo Pregar… con poesia
de Mirco Castellani
 
Da San Stèfano de Zimela (VR)
Leggi l'articolo Altri scherzi e scherzeti
de Antonio Corain