Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Bruno Rossetto Doria

Da Maran Lagunare (UD)

Giulieta e Romeo

Quatro Ciàcoe
Na sèna de una de le prime pelìcole su Giulieta e Romeo (1908, regìa de Mario Caserini).
Se gera verso i ani Vinti co l'inpresario Zamperla, ciamò Miningite, el veva scumissiò vignì a Maran con la cinepresa. Quela volta oltra la cinepresa, Zamperla el riveva con do beletìssime fie, e sol ani dopo el vegnarà a Maran col Sirco, che longondà el deventarà famoso.
Montò el tendòn drio el Munissipio, e sicome che el cine in quela volta el gera muto, Zamperla el mandeva ciamà el maestro de mùsica Guido Vatta. Dopo cognossùo Bernardi, el maestro de musica rivò a Maran col Cuter, Guido el veva inparò sunà diversi struminti, soraduto el violin.
Zamperla el ghe mostreva al Guido la pilìcola, e dopo vela studiada, i feva insieme la mùsica de mete intanto che 'ndèva vanti el cine.
De sòlito in ti altri paisi gera el stesso Zamperla a fa sto lavor, ma dopo vè sintùo sunà el violìn el maestro Vatta, 'pena che 'l riveva a Maran, lo mandeva ciamà. Vatta romai el veva inparò duti i truchi, e sibèn che vedendo la pilìcola i veva za rangiò le mùsiche, capiteva che a volte Guido el 'ndeva par conto suo, e duto ciapò de la fantasìa; col so violin el feva supià el vento, el creèva un mar in tenpesta, el sviolineva le corde co do i moroseva, Vatta el riveva rende partèssipe el pùblico maranese, maravejando parfin Zamperla, sibèn che 'l gera famoso col violin.
Romai Zamperla lo cognosseva, e lo lasseva fa. Par ani i gera 'ndài d'acordo, cussì tanto, che pareva che tra luri do le robe no le veva mai finì. Purtropo i ani i passeva e un zorno, sibèn che nissun maranese varissi credesto che la roba la fussi stada pussìbile, gera rivò el sonoro anca a Maran.
Quatro Ciàcoe
El maestro Guido Vatta, in un momento del relax.

Come che 'l feva senpre, 'pena rivò in paese, Zamperla el veva mandò sùbito ciamà Guido Vatta. 'Sai dispiasùo, no 'l saveva pa 'ndove scumissià, e in tel mentre che 'l meteva posto la cinepresa, el cuntinueva ringrassialo pa el lavor che i veva fato insieme in duti i ani. Guido el gera drio domandasse del parché de tante moine: Miningite no 'l veva mai fato cussì. 'Pena che ga tacò el cine, che 'l veva sintùo parlà quìi che steva drento la pilìcola, Guido el veva capìo indrumàn el parché.
La prima proiessiòn la xe stada fata in Via Garibaldi, in fianco el Munissipio, là, proprio 'ndove che xe 'desso el tabachin de i Brochetta.
Zamperla el feva senpre pienòn co 'l vigniva a Maran. Giutò dal Monferà, guardia, che 'l ghe inprestèva i schèi, el ghe feva vede ai maranisi senpre pilìcole bele. Giulieta e Romeo gereva stada la pilìcola 'ndove che i artisti i veva tacò parlà. Salvatore Dri el gera fiòl, cussì el ricorda quìi muminti.
"Romeo de la Cence (un personajo mensonò più volte in t'i me racunti) el veva el vissio de dì senpre "amor de le me vìssere", cussì, dute le volte che 'l vedeva na bela dona. Quela sera gerévomo drio vede Giulieta e Romeo. Gera la prima volta che al cine i parleva, e pareva proprio che i aturi i parlissi co naltre. Dopo, co gera rivada la sèna, quela che stando sul barcòn Giulieta la veva tacò ciamà Romeo. Soto el tendòn gera duto un tase, e ela, "Romeo", la ciameva, col muso pusò verso de naltre. Somejèva come se la parlissi, che la ne ciamissi naltre. De un momento l'altro se issa in pie un zòvene in meso la sala e, el se miti sigà: "Son qua, vìssera mia!" Gera elo, el Romeo de la Cence."
I siuri Zamperla i ga fato parte de tanti anèdoti a Maran in tel sècolo passò. Dopo el cine i gera vignùi anca col Sirco equestre. Le prime volte i veva le banchete metùe dute in tondo, e sol più tardi i gera rivài a vè el tendòn. No posso zurà, però, che elo el fussi el stesso Zanperla deventò famoso.
A rasòn de crònaca, 'pena rivàe le giostre che come ogni ano le vièn a Maran, in giugno, pa la festa de San Vio, la me curiositàe la me ga portò là del paròn de l'autoscontro, e dato che 'l porta el nome Zamperla ghe vevo domandò. Xe anuni che 'l vièn a Maran e vevo provò domandaghe se 'l gera parente de quel che riveva in quìi ani. Zentile, el veva rispondùo che 'l gera un parente, ma 'sai untàn, però no 'l varissi zurò, che 'l so parente fussi el stesso Zamperla del cine. El ga contò che 'l so parente el gera famoso de sunà el violin, che 'desso el strumento el xe t'una scàtola de vero serò drento el musèo de Treviso o de Rovigo? (domando scusa a quìi che lesi: Zamperla el veva dito el nome, el pareva tanto fàssile de tignì inamente, e invissi). Purtropo, fiòi, anca el Bruno Doria el taca deventà vecio, desmentegaisso.

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Basta co sta violenza!
Se stemo 'bituando a tuto, anca al pezo. Na volta, anca na sola nùvola scura in celo ne anunciava el tenporale in arivo. 'Desso... no ghe femo pi caso...: sarà quel che sarà!
de Mario Klein
 
Salute
Leggi l'articolo Urgensa o emergensa: 118
de Mario Galdiolo
 
Un artista padovan (in dialeto del Basso Piave)
Leggi l'articolo Paolo Saetti e "Le Donne della Bibbia"
de Guido de Nobili
 
Da la Marca
Leggi l'articolo I Tenplari a Treviso
de Emanuele Bellò
 
Da Maran Lagunare (UD)
Leggi l'articolo Giulieta e Romeo
de Bruno Rossetto Doria
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo El tronbon
de Sergio Bedetti
 
Da la Bassa Veronese
Leggi l'articolo 'Torno al fogolaro
de Lucia Beltrame Menini