Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Angelo Padoan

Robe de Ciósa

Cesco Baseggio e Ciósa

Cesco Baseggio in Sior Todero brontolon de C. Goldoni.
Cesco Baseggio in Sior Todero brontolon de C. Goldoni.
A ze morto pi de trent’ani fà, ma el so ricordo ze ancora vivo ne la memoria de tanti. Parlemo del grande atore veneto Cesco Baseggio (1897-1971), che per squasi sinquant’ani à calcà le sène de i pi grandi teatri italiani.
Ghe ze tre particolari curiosi che lo riguarda, che me piase ricordare e che spero ghe piasarà anche ai letori de la nostra rivista.
El primo. El 12 de otobre del 1962 Baseggio à visto in television la solene apertura del Concilio Vaticano II. Subito comosso à ga scrito e mandà al segretario del papa Giovanni XXIII, el monsignor Loris Capovilla, ‘na so poesia in dialeto venessian, acompagnàndola co queste parole: "Caro Monsignore, go sentìo el bisogno, dopo aver visto per television l’apertura del Concilio Ecumenico, de butar zo do parole in venezian per Sua Santità. Se in uno de i rari momenti de riposo lu crede che al Papa possa farghe piacer do parole vegnùe dal cuor de un artista venezian, el ghe le leza. E se no pazienza! Con cordiali saludi, dev. Cesco Baseggio."
Questa la poesia che Giovanni XXIII à leto co visibile sodisfassion:

La senta, Santo Padre, el me perdona
Se aprofitando d’èssar venezian,
Vegno da lu, cussì, proprio a la bona
Per basarghe de cuor quela so man!

Quela so man che benedisse tuti,
Boni e cativi e bianchi e neri e zali,
Parché Lu solo sa che semo fruti
De quel’albero pien de tanti mali!

E come che el ga dito stamatina,
La so Chiesa, che vede sti malani,
Usarà la più dolce medessina

Un fotograma trato dal film "Un paese senza pace" (1943), ispirà a la comedia "Le baruffe chiozzotte" de C. Goldoni, co un zóvane Cesco Baseggio (da P. Zanotto, "Veneto in film – 1895-2002", Venezia, 2002).
Un fotograma trato dal film "Un paese senza pace" (1943), ispirà a la comedia "Le baruffe chiozzotte" de C. Goldoni, co un zóvane Cesco Baseggio (da P. Zanotto, "Veneto in film – 1895-2002", Venezia, 2002).
Per fare sparagnar dolori e afani!
Che ’l sia un gran Papa ormai tuti lo sa
Ma Lu oltre che el Papa el xe papà!


El secondo particolare. Se sa come se possa dire "storica" l’aversion che per un secolo e mezo i ciosòti à avùo verso la comedia de Carlo Goldoni "Le baruffe chiozzotte", che no i à volésto che la fusse mai rapresentà a Ciósa, perché considerà da lori, a torto, scrita per métare in ridicolo i ciosòti e la stessa sità. Ze stà el stesso Baseggio che, nel vècio e distruto teatro Garibaldi, l’8 de aprile del 1919 à "osà" rapresentarla co la compagnia Baseggio-Baldanello: l’à avuò però la furbissia, prima che se verzesse el sipario, de dire do parolete come che a saveva far lu. No ghe ze stà né proteste né polemiche. Tuto ze filà lissio e a la fine aplausi a no finire. Baseggio à fato cossì finalmente da "paciere" fra Ciósa e Goldoni, dopo 168 ani de "ostilità" da la prima del 1671 al "San Luca" de Venessia. Da quela volta la comedia ze stà rapresentà (e se rapresenta tutora) sentenari de volte, perfin da compagnie formàe tute da atori ciosòti.
El terso particolare. Nel 1943 el stesso Baseggio à tentà ‘na trasposission cinematografica de la stessa comedia "Le Baruffe chiozzotte" co lu ne la parte de paron Fortunato, co la senegiatura de Cesare Vico Lodovici e la regia de Leo Menardi. Tra i interpreti principali dó grossi nomi del cinema de quei tempi: Isa Pola e Rossano Brazzi. Curioso el fato che la pelìcola ze stà girà (chissà perché) a Buran. El film (gèrimo in tempo de guera) à avùo ’na precaria lavorassion e ze stà projetà ne le sale dó ani pi tardi, nel 1945, co un titolo strambo: "Un paese senza pace".
El film, a quanto pare, no à avùo un gran sucesso, prova ne sia che adesso a risulta introvabile. Forse le copie ze andà, come se dise, tute al "màcero". Pecà, perché sarìa stà interessante visionare sto film, anche per védare come Baseggio à "visto" la comedia in version cinematografica.

[torna sopra]

 

Archivio
2019 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Contento come na Pasqua
I xe tanti i significati che se ingreja intorno a la festa pi granda de l’ano: Pasqua la xe on incrocio de tradizion cristiane, ebraiche e pagane, come anca bona ocasion de usanze "gastronomiche e linguistiche", conpresi i modi de dire...
de Mario Klein
 
Memoria viva
Leggi l'articolo Sperone Speroni
in difesa de la casa de ’l Petrarca
’Na bea passejata in te le riviere. El raconto de un prete su la casa de ’l Petrarca. La vita e le òpare de ’l grande leterato e filosofo padovan
de Gigi Vasoin
 
Cultura orale
Leggi l'articolo Pasqua, na canpana in tel core
de Gemma Bellotto
 
Sensassion
Leggi l'articolo Odori e profumi
de Armando Mondin
 
Robe de Ciósa
Leggi l'articolo Cesco Baseggio e Ciósa
de Angelo Padoan
 
Da Vicenza
Leggi l'articolo Quaranta cenacolini a Ciòsa
de Ines Scarparolo