Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

On mondo de mame
Senza on mondo de popà, no pol èssarghe on mondo de mame: so questo no ghe piove sora! Tra i du mondi, però, ghe xe na difarenza enorme: el primo xe el granaro co i semi da semenare al momento giusto, el secondo xe la tera che li farà nàssare, créssare e deventare VITA.

La dolceza e l’amore de na mama. (Gustav Klimt – Tre età della donna - madre e figlio)
La dolceza e l’amore de na mama. (Gustav Klimt – Tre età della donna - madre e figlio)
Eco el grande miracolo che xe soto i oci de tuti, anca se coalchedun fa fadiga a védarlo, o no ’l vole védarlo: sia pure co la manodòpera del popà, la mama e solamente la mama xe la fàbrica de la vita, l’unica fàbrica de tuta la vita che cìrcola in sto mondo.
I ga on bel dire i du òmeni che se vol ben, che va in municipio a sposarse, che i vole adotare on putin che gavarà senpre du popà e mai na mama e on popà. Se i se fermesse lì, a “l’amore di coppia”, forse, oncò, visto come va le robe, tuto finirìa lì. El pretèndare che uno de i du el sia el “mamo”, ne pare on fià massa, oltre che èssare contro natura! Cossa sucedarìa se sti casi oncora limità, i se moltiplichesse come le sginzale tigre de casa nostra?
E sto discorso pensemo che el vaga ben anca par “l’amore di coppia” de dó done: quala sarala in grado de fare la parte del popà, figura altretanto inportante parché la piantina vègna sù come se deve, ranpegàndose come i fasòi o i bisi so ’l bacheto de popà-popà.
Ma tornemo a le nostre care mame, ste còstole de Adamo, benedete dal Signore che ghe ga dà el duro laoro de popolare sto mondo.
Care le nostre mame, de ieri e de oncò.
De ieri: quele co le so paturnie, i so: “Varda de vegnere casa subito, seto, có xe finìa la dotrina, senò vegno tòrte mi co la vis-cia!”
De oncò, co le so premure che va parsora prima de bojire: “Hai messo la merendina nello zainetto? Guarda che non ti rubino il cellulare! Lascia pèrdere quella squinzi che ti fa gli occhi dolci perché sa che siamo benestanti!...”
E cussì, sul mondo d’oncò, continua a supiare chel vento che conpagna le cicogne co i so fagotini da calare qua e là, dove ghe xe done che da nove mesi speta de deventare mame.
Riva el grande giorno o la grande note, e lì scominzia tuto on lavorìo che ghe someja al va e vieni de le formighe o de le ave.
Ècole pronte a inventarse tuto quelo che ghe vole par far “lievitare” la pasta de sta nova creatura. Ècole a deventare late… “gate-gate-gate”, leonesse, tigre, cioche, can da guardia par tegnere distante i pericoli de sto mondo, il drago da le sete teste, che se camufà da… Topo Gigio par no far védare le sgrinfie.
Non “solamente”, ma “soratuto” le mame le farà questo par tuta la vita: “Varda de no farte male… Vien casa presto, seto! Te sé che mi stago in pensiero se no te vedo te ’l to leto…”: al toso che ormai el ga quasi quarant’ani.
Cussì xe e cussì senpre sarà la vita e l’amore de le mame.
Le mame no le farìa le guere, no le farìa piòvare bonbe che porta solo morte e distruzion; no le farìa partire barconi pieni de “morituri” in mare, no le metarìa davati de tuto l’intaresse personale e el goadagno, no le permetarìa tuta sta violenza che insàngoana el mondo…
Questo xe el tesoro che l’umanità no ga pienamente capìo de tegnerse da conto. On tesoro grando assè, che qualche volta meritarìa de èssare… portà in procession, e fato festa pi de na volta l’ano.
Alora, care mame de ieri e de oncò, grazie!
Gavemo tanto bisogno de “on mondo de mame”!

[torna sopra]

 

Archivio
2018 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo On mondo de mame
Senza on mondo de popà, no pol èssarghe on mondo de mame: so questo no ghe piove sora! Tra i du mondi, però, ghe xe na difarenza enorme: el primo xe el granaro co i semi da semenare al momento giusto, el secondo xe la tera che li farà nàssare, créssare e deventare VITA.
de Mario Sileno Klein
 
Da Arzergrande (PD)
Leggi l'articolo Biologico
de Antonio Giraldo
 
Da i Coli Euganei
Leggi l'articolo Xe qua la primavera: verzemo le finestre!
de Gemma Bellotto
 
Da San Giorgio in Bosco (PD)
Leggi l'articolo Veci mati in orto
de Luigi A. Zorzi
 
Da Lugo de Vicensa
Leggi l'articolo Me xe esplosa l'autostima
de Giuseppe Segalla
 
Da la Lessinia Centrale (VR)
Leggi l'articolo Cargar montagna
de Luigi Ederle