Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Podaremo mai èssare felici?
Tuti se ghemo fato sta domanda davanti a giornate inturbià, a situazion che no promete gnente de bon o a incidenti de percorso. In ogni caso la sarà dura, ma no inpossìbile. Èssare felici vol dire avere speranza có ghe xe da conbàtare, sentirse forte davanti a la paura, saver perdonare, non coltivare ràdeghi e amare. Amare senpre!

Quatro Ciàcoe
El 28 de giugno del 2012, l’Assenblea generale de l’Organizazion de le Nazioni Unite, la ga fissà la data del 20 de marzo par festejare la Giornata Internazionale della Felicità.
Na decision ben precisa par nare incontro a on bisogno “primario” de l’umanità, savendo che la felicità la produse créssita economica, “sviluppo sostenibile”, abatimento de la miseria e benèssare par tuti. Forse xe stà stabilìo questo propio parché la parola “felicità” la deriva da: felicitas, cioè felix-icis, "felice", dove "fe-" significa ’bondanza, richeza, prosperità.
Ma… savemo ben che i schei, da soli, no i basta par èssare felici. Ghe vole ben altro, spece in sto tenpo de incerteze, de drecreti restritivi, de regole da rispetare, de “questo posso” e “questo no posso”. Ghe vole tenpo e pazienza par adeguarse a i canbiamenti, conpreso el conceto e el modo de vìvare la nostra felicità.
Purtropo, sto tenpo de ’desso el xe pien de emozion e tute te ’l stesso momento: paura, ansia, intorbiamento de pensieri, ingrejamento de problemi che no te si bon de risòlvare. E ’lora ciapemo una par una ste situazion, descapojémole e vedemo come vegnérgane fora.
Prima de tuto bisogna métarse in testa che la vita la xe la batalia pi dura che ghemo da conbàtare. No bisogna mai contentarse de i sucessi, anzi bisogna acetare anca i falimenti e proprio da questi ripartire da novo.
Èssare felici no la xe na fatalità del destin, ma el risultato de on viajo drento la nostra anima; darse da fare, traversare delusion, traversare… el deserto, ma èssare boni de catare on’oasi nel profondo del propio èssare. In altre parole, ognuno xe autore del propio destin e ringraziare Dio ogni sera par quelo che se xe riussìi a fare.
La felicità dunque bisogna volerla, a tacare dal pensare positivo, dal dirse: “se ghe la ga fata pincopalino, ghe la posso fare anca mi!” Partimo co l’idea che ghemo bisogno de i altri: questo ne farà deventare piassè pazienti, pi disponibili e umili, oltre che generosi, pronti a spèndarse par quelo che ne xe stà domandà de fare, senza vergognarse de avere de i limiti e felici de èssarse resi utili a chi in chel momento ga avù bisogno de noaltri.
Tuto questo ne porta a fare na considerazion de fondo: la felicità la xe na selta: bisogna volerla e se te sè che te la vòi, te fè de tuto par averla. Ma non come intende insegnarte el mondo, che par elo te si felice se: te ghè un fraco de schei, na bela vila con pissina, na màchina da 007, on corpo che pare scolpìo da on artista, na mojere che pi bela no ghe n’è, on marìo che de mèjo no se pole, na vita senza pensieri e piena de aventure nel mondo… e tuto el resto che tuti conossemo.
Nò! Tuto belo, ma inpossìbile avere la felicità ’traverso tute ste false “beatitudini”.
E no stemo pensare che la felicità la sia come on àbito da festa da tegnerse indosso anca có se va in leto. La felicità xe fata de tanti pìcoli momenti, dove in ogniuno se decide de èssare felici. E, par èssarlo, bisogna soratuto inparare a amare: amare se stessi e amare i altri.
Amare el ga da deventare on modo de vìvare, de pensare e de agire. Eco: la volontà e l’inpegno i ne farà deventare paroni de la felicità. Provare par crédare!







[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Podaremo mai èssare felici?
Tuti se ghemo fato sta domanda davanti a giornate inturbià, a situazion che no promete gnente de bon o a incidenti de percorso. In ogni caso la sarà dura, ma no inpossìbile. Èssare felici vol dire avere speranza có ghe xe da conbàtare, sentirse forte davanti a la paura, saver perdonare, non coltivare ràdeghi e amare. Amare senpre!
de Mario Sileno Klein
 
El filò de i Wigwam
Leggi l'articolo Mirka Cameran Schweiger
Siora del vin, de i giornaisti e de i… galeoti
de Efrem Tassinato
 
Da Brugine (PD)
Leggi l'articolo Luciano Tajoli
de Michele Varotto
 
Da Mestre-Venezia
Leggi l'articolo El bagolaro e la bagolina
de Annalisa Pasqualetto Brugin
 
Da Venezia
Leggi l'articolo Archivio de Stato
de Armando Mondin
 
Da la Bassa Veronese
Leggi l'articolo Al tenpo de i papàvari…
de Lucia Beltrame Menini