Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Semo nel “tenpo sospeso”
Semo ne la fase del “dopo” coronavirus o del “prima” de quela che tuti ga paura che la sia del “nuovo” coronavirus? Forse xe ’ncora presto par dirlo, ma intanto, cossa ghemo fato in sti mesi de “calda estate”? Vardando zerte feste e zerte spiaje… semo tornà a le nostre comodità. Cossa sucedarà?

Quatro Ciàcoe
Se pensava che gnente sarìa stà pi come prima, ma l’abitudine, la voja, el bisogno de normalità ne ga scaraventà ne la zona de la normalità, par necessità personale o altrui. La voja de rivédarse, de tocarse, de sperimentare le nostre libertà, la xe stà pi forte de la paura.
Fata dunque sta esperienza, dovemo tornar a pensare a i canbiamenti, ma sti qua i ga bisogno de tenpo, no stemo ilùdarse de védarli subito, e ’lora intanto creemo le condizion par realizarli.
Inpressionà da tuto quelo che ghemo visto e vissù a la television nel periodo de clausura, ghemo inparà che gavarà da èssare difarente el nostro raporto co i èssari viventi, co ’l mondo animale e con quelo vegetale. Forse prima no ghe pensàvino ma, ’desso lo savemo che ogni roba, ogni gesto che femo el ga conseguenze che intaca la vita de tuto el pianeta.
In sta maniera passemo da la “cultura dell’io” a la “cultura del noi, del sociale” o “della comunità”.
Partimo senpre da sti mesi estivi, dove magari xe stà pi fàssile sognare che navigare “per mari mai visti”. De sicuro, par tanti, co ’l caldo xe stà fadiga laorare, studiare, caminare, respirare, dormire… e anca avilirse par le conseguenze economiche provocà dal coronavirus.
In sto tenpo el mondo el xe come on careto de fen, dove xe inportante che el carico el sia ben spartìo tra davanti e dedrìo senò el fa caolieva. Cussì xe la vita de la socetà de sto dopo-guera: chi no pole, chi no ga, chi no xe ’ndà in vacanza… fa equilibrio con chi pole, chi ga, chi xe ’ndà pa i fati sui…
Questa no la pole pi èssare na preocupazion solamente del Governo, de la Cesa, del Volontariato, la ga da deventare on ritorno concreto a na solidarietà “consapevole e partecipativa”.
Eco ’lora che, ’pena se rinfresca el bosco de i pensieri, scominziemo a semenare sta novità necessaria, sto canbiamento te na conbina de l’orto de la bona volontà e de la generosità.
El sarà on modo par rèndare manco incerto el nostro “tenpo sospeso”, magari copiando da l’antica usanza napoletana del “caffè sospeso”, che se usava ne i bar de Napoli, quando na persona che gavéa calcossa da festegiare o che la gavéa scomizià ben la giornata, la bevéa on cafè e la ghe ne pagava dó, par chi sarìa vegnù dopo e magari no ’l podeva pagàrselo.
El jera on cafè oferto… a l’umanità. De tanto in tanto, rivava qualchedun a la porta del bar e el domandava se par caso ghe jera on “caffè sospeso”.
Dirìa che anca questo el xe on pìcolo gesto de solidarietà, da copiare, da moltiplicare, da integrare, lassando na ciopa da pan “in sospeso”, na straleca de manzo “in sospeso”, on chilo de pomi “in sospeso”, na coca-cola “in sospeso”, na confezion de Aspirina “in sospeso”, on libro, on giornale, na rivista “in sospeso”, na crema, on profumo, on dopo-barba “in sospeso”… Tute robe che fa da rìdare… ma, se fate co ’l cuore, le pol deventare on gesto de socialità e de incontro verso l’altro.
Pensemo al lavoro de recùpero de la nostra memoria storica, fato da i colaboratori de Quatro Ciàcoe: no ve pare che anca questo no ’l sia on pìcolo gesto de solidarietà culturale donà a la comunità?
Inpinémolo, dunque, sto “tenpo sospeso” con calcossa che tuti podemo fare!

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Semo nel “tenpo sospeso”
Semo ne la fase del “dopo” coronavirus o del “prima” de quela che tuti ga paura che la sia del “nuovo” coronavirus? Forse xe ’ncora presto par dirlo, ma intanto, cossa ghemo fato in sti mesi de “calda estate”? Vardando zerte feste e zerte spiaje… semo tornà a le nostre comodità. Cossa sucedarà?
de Mario Sileno Klein
 
Zente de Padova
Leggi l'articolo Sibilla de’ Cetto
de Arturo Baggio
 
Da l’Alta Padovana
Leggi l'articolo Ciàcoe a spalio, vendemando
de Luigi A. Zorzi
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo Restare a piè descalsi
de Sergio Bedetti
 
Da Lugo de Vicensa
Leggi l'articolo Ricordi de scola
de Giuseppe Segalla
 
Da San Stèfano de Zimela (VR)
Leggi l'articolo Pori albari
de Antonio Corain