Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Mario Sileno Klein

Editoriale

Piassè poareti, ma piassè siori
Sì, co sto canbiamento inposto da l’epidemia, semo deventà tuti piassè poareti. Ghemo dovù acetare rinunce e limitazion, ma forse questo ne ga fato piassè siori, piassè liberi de pensare, de inparare a spèndare mèjo el nostro tenpo e la nostra vita.

De zuche ghin xe anca massa, quelo che spesso manca xe… el sale!
De zuche ghin xe anca massa, quelo che spesso manca xe… el sale!
El tormento del Covid-19 no ne vol lassare. El “bao cinese” el se ga ’tacà cussì tanto a noantri che no semo pi boni de despetolàrsene. I boletini giornalieri del nùmaro de i infetà xe deventà come la gramegna: provè a liberàrvene valtri, se si boni!
A dire la verità, sto assidio ne ga canbià la pèle e, anca se no l’è on balar de carnevale, a se ghemo catà co na testa nova, o mèjo co piassè sale in te la zuca. Dunque, basta trognare e lamentarse, parché la medaja la ga senpre dó face: se no semo deventà tera da pipe, la xe za na fortuna da siori e ’lora no stemo pensare a st’altra facia de la medaja e sfrutemo sta s-ciaranzana de bon senso che la fortuna ne ga regalà.
In pratica, l’anbaradan de i canbiamenti ne ga destavelà la testa, mandàndola coalche volta in crisi de sale. Par fortuna che el Guardian del sale ga spalancà le porte de l’amasso, la privativa personale che ghe xe drento de noantri: na botega de idèe, con cassele piene de bon senso, chel sale strafin che ghe dà gusto e bocato a quelo che podemo fare pa ’l ben nostro e de i altri.
Cussì deventemo siori de bon senso che el xe el freno, el filtro, la riflession preventiva che ne fa métare so la bassacuna el pro e el contro ogni volta che pensemo e decidemo de fare calcossa.
No se sentiremo pi dire: “Ma cossa gheto te chela zuca?” parché saremo stà boni de pelare el moraro de la stupidità, fasendo na bona ricàrica del “zarvelo”. La sienza ne insegna che tuto sucede ne la centrale eletrònica che gavemo ne la parte pi alta del corpo, cioè nel zarvelo. Ogni stìmolo, ogni domanda mete in movimento tre zone del zarvelo, conpresa quela che ne fa ragionare e valutare de volta in volta la situazion.
Quando sta “zona cerebrale” mete in moto anca st’altre dó, quela de le “regole” e quela de le “emozion”, se pole rivare a on giusto equilibrio. In altre parole, se metemo insieme le “regole” (inparà co l’educazion e con la formazion personale) e la “passion”, in giusta misura, se riva a otegnere on risultato otimale: questo xe el segreto del bon senso.
Femo coalche esenpio pràtico: xe stùpido portarse drio on ràdego co qualchedun: “ocio qua, ocio là, che no lo incontra, par carità!” No ve pare insulso tegnere el muso in casa, tra marìo e mojere, quando sarìa mèjo spuare el rosco e che la sia finìa?
Par sentirse piassè siori, bisogna propio spendare mèjo el nostro tenpo e la nostra vita: parché sperare che sia senpre i altri a fare el primo passo?
Col bon senso se pol fare tante robe: se pol fare calcossa pa ’l bene comune, senza spetare che sia senpre i altri a farse ’vanti, tipo scoare on tòco de marciapiè davanti casa, anca se ghe camina quei del condominio; tor sù le carte spanpanà sul pra da qualche maleducà; recapitare na létara finìa te la to casseta de posta al so destinatario; avisare chi de dovere có se vede che ghe xe na pèrdita de aqua so la strada…
Stùpido xe spèndare la vita mirando solo al guadagno o pensando solo al lavoro: né l’uno né l’altro no i pole dare tuto. La vita xe ben altro; non par gnente de na persona aposto se dise: “el xe tuto casa, cesa, botega” che xe za calcossa de pi del solo lavoro.
Insoma, dopo le brute esperienze vissùe da marzo fin ’desso, ghemo da sentirse piassè siori de inteligenza e de libertà interiore. E no xe poco, de sti tempi!

[torna sopra]

 

Archivio
2020 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
El filò de i Wigwam
Leggi l'articolo Luisa Bosello
La poesia che ne càpita a Porto
de Efrem Tassinato
 
Editoriale
Leggi l'articolo Piassè poareti, ma piassè siori
Sì, co sto canbiamento inposto da l’epidemia, semo deventà tuti piassè poareti. Ghemo dovù acetare rinunce e limitazion, ma forse questo ne ga fato piassè siori, piassè liberi de pensare, de inparare a spèndare mèjo el nostro tenpo e la nostra vita.
de Mario Sileno Klein
 
Da Brugine (PD)
Leggi l'articolo I 80 ani del gran tenore veneto Giuseppe Giacomini
de Michele Varotto
 
Da Mestre-Venezia
Leggi l'articolo La corona de laurea
de Annalisa Pasqualetto Brugin
 
Da Gavello (RO)
Leggi l'articolo I tegnusi
de Gianni Sparapan
 
Da Verona
Leggi l'articolo El “Ghetto” ebraico
de Mirco Castellani