Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Gianni Sparapan

Da Rovigo

Come vala?

Quatro Ciàcoe
Come voto che la vaga: no se vede? (foto de Paolo Gardin)
Ma che fastidio quando chi te vede e i te fa: "Come vala?" "Come voto che la vaga? La va e basta!" cussì a bisognarìa rispòndare a la zente. Ma par no parere vilani a se risponde al sòlito modo ca fa tuti: "Ben, grazie; e ti?"
In te sto modo, a ghe tronchemo el bévare. Guai a dirghe che la va male, parché alora no la xe più finìa e i te domanda sùbito parcossa e parcome. E ti, a bisogna ca te ghe cunti le to desgrazie. In conclusion, sa te ghe rispundi che la va ben, a te ghe disi na busìa; e sa te ghe disi che la va male, no i te mola più.
Mèjo ancora a sarìa che ogni uno el se fesse i so intaressi senza tanto inpazarse de i altri. Tanto no canbia gnente: se la va male no i te juta; e se la va ben, i ga rabia.
E po', no ocore gnanca stare lì a domandare: a ghe vuole cussì puòco a capire che la va male par tuti! E difati qualchedun, più furbo de tanti altri, el risponde co filosofìa: "A tiremo vanti!", ca vol dire tuto e gnente. A uno che dise cussì, no se ghe ribate gnente; solo Alfio de Gavelo el precisa ca sarìa mèjo tirare indrìo, come na olta.
Ma par tuta la zente, tirare avanti a vol dire andare avanti par la so strada col ben e col male ca se cata in viajo. Ma par quanto ben che la vaga, a se sa che tuti andemo verso la vechiaja, siché, sa moremo prima, a xe male, e sa moremo dopo, da veci, a xe pezo.
Se po' a metemo in conto che par i altri a paremo senpre più veci de la età ca ghemo, alora a xe anca inùtile stare lì a domandare come che la va.
Anche nantri a pensemo che i altri i sia più veci de la so età e sa ghe disemo chi pare più zòvani, a xe solo par farghe piazere.
Mi a lo posso dire dopo avere scanbià qualche parola co on operaio che a vardarlo in facia el me pareva su i sessanta ani o zo de lì.
Insuma, ciapà da conpassion che a la so età el laorasse sol querto de la me casa, a zerco de andare so la colmegna anca mi par jutarlo, ma lu no 'l vole disendo che a la me età a xe mèjo ca staga tento a no sbrissare sui cupi.
"E quanti ani gogna, secondo lu?" a ghe domando.
"Sessanta-sessantazinque" el me fa.
"E inveze lu, a pare che 'l ghe n'àbia zinquanta" a ghe fago mi, da ipòcrita, e anca on fià intavanà de sentirme dare dal vecio da uno ca se vede in te'l muso che 'l xe più vecio de mi.
"Gajardi - el me fa lu - A so' nato in te'l '44, e donca i xe zinquantasiè."
"Propio come mi!" - a ghe digo, contento par tuti du, ca semo veci conpagni.

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro

Dal nùmaro de Lujo-Agosto:

Editoriale
Leggi l'articolo Riva l'istà, ma no par tuti
O mèjo: l'istà la riva par conto suo, ma mia tuti pol gòdare i benefici de la bona stajon. Ghe xe chi sogna mari e monti... e lì 'a finisse!
de Mario Klein
 
Ricordi d'istà
Leggi l'articolo Un dèbito da saldare
de Luigi Frosi
 
Da Belun
Leggi l'articolo Fior de montagna
de Biancamaria De Vecchi
 
Da Rovigo
Leggi l'articolo Come vala?
de Gianni Sparapan
 
El raconto del mese (in Visentin)
Leggi l'articolo Erminio da la Svissera
de Antonio Maraschin