Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Sergio Bedetti

Da Adria (RO)

Giornalari

Quatro Ciàcoe
Da poco è sconparso in Adria l’ultimo de i cosideti “strilloni”, chi giornalari ch’i ’ndaseva sù e zo par Strada Granda, da la Piassa a la Cepara, sigando i titoli più in grosso d’i giornali, o che, secondo luri, i jera i più interessanti inte chel giorno. Giornalari gh’in jera almanco de tre sorte: i edicolanti, i “strilloni” e qu^i che consegnava direttamente el giornale a casa da i so clienti, inpiràndolo soto la porta dopo aver sonà el canpanelo (alora le cassete de la posta no le jera gnancora de moda).
In Adria la distribussion e la vèndita d’i giornali jera in man a la fameja Pésse. Uno faseva el magaziniere e distributore par tuti, st’altri i gheva le altre diverse mansion. Qu^i in edìcola i staseva dentro al so gabioto e ’l lavoro più grosso jera quelo de vérzere e serare: matina, mesogiorno e sera, tira sù o cala zo le saracinesche (prima de queste gh’jera d’i porteloni de legno mobili che s’ingansava dessora e se inluchetava de soto), destira giornài e riviste sul bancale davanti al finestrin e po tàcane d’i altri in una o do file banda per banda del finestrin, tegnéndoli sù co d’i ciapini: tuto un lavoro, un fare e desfare, stando atenti int’i giorni de piova che, vegnendo aqua de stravento, no i se bagnasse; inte sto caso jera mèjo far sù tuto a la svelta, metendo la merce al sicuro dentro el gabioto. Istà e inverno: d’inverno no gh’jera tanti sistemi de riscaldamento e per no ciaparse i diàvuli inte le man e int’i piè, e le conseguenti buganse, i se muniva de guanti, quìi co i dìi fora, e de borse d’aqua calda. D’istà i vegneva fora dal gabioto e i se sentava indove ch’a gh’jera na s-cianta d’onbra e i se la cavava cussì magari fasendo un salto al bar più vissin par rinfrescarse la gargata co chelcossa de giassà.
Quìi ch’i consegnava i giornài casa per casa i jera in giro de prima matina par strade, piasse, piassete e vicoli co i so pachi soto scajo. Có i rivava dal cliente i se fermava e i faseva sbrissare soto la porta el giornale, se no ’l ghe passava parchè no gh’jera sfessa suficiente, i sonava el canpanelo o i piciava a la porta sigando: “Giornali!” Fenì ’l giro i tornava in edìcola par darghe el canbio a chi gh’jera là sentà.
La categoria più alegra, spiritosa e originale jera quela d’i “strilloni”. Par fare sto mestiere non jera suficiente averghe na bona gargata, in maniera da farse sentire da distante, ma ghe voleva fantasia int’el propagandare le notissie. Bisognava saverle infiorare, zuntàndoghe chelcossa de personale, inventando, se jera el caso. Ghe voleva la lengua svelta ben destacà dal fileto ma soratuto chel modo de fare giusto p’r ingansare el cliente e mandarlo via contento, dopo averghe rifilà el giornale. L’è restà famoso el scherso che uno de sti tissi el s’à inventà na volta che le notissie no le gran che stimolante. “Grande truffa stamatina: ventisei sono quelli che ci sono già cascati!” E uno se ferma: “El me daga pur el giornale.” “Grande truffa stamattina: ventisette ci sono già cascati.” E chi eva penà conprà el giornale no ghe restava che rìdere.

[torna sopra]

 

Archivio
2022 21 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Che fadiga nare d’acordo!
Genitori che barufa co i fiòi, fradèi che se cagna da la matina a la sera, marìi che no soporta le mojere, morosi che se lassa prima de conóssarse, politici che oncò se promete amore e pace e doman i xe za in barufa: la xe tuta na guera!
de Mario Klein
 
Sagessa…
Leggi l'articolo Il tempo prezioso delle persone mature
de Luigi Frosi
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo Giornalari
de Sergio Bedetti
 
Da Thiene
Leggi l'articolo El Circolo “S. Gaetano”
Un vanto pa ’l Patronato de i Giusepini de Thiene che da ben 100 ani lo òspita
de Bepin Daecarbonare
 
Da Verona
Leggi l'articolo Filastroche de la nostra infansia
Quando no’ ghéra i videogames e no ghéra i zugàtoli tenològici de i nostri giorni, trionfava zughi e filastroche che infiamava la nostra infansia, parché èrimo poareti de schei ma siori de fantasia. Eco qua un pochi de ricordi.
de Wanda Girardi Castellani
 
Da la Bassa Veronese
Leggi l'articolo Na mama del ’900
de Lucia Beltrame Menini