Quatro Ciàcoe
Mensile de cultura e tradission vènete
de Arturo Baggio

Zente de Padova

Alberto Cavalletto

Ritrato de Alberto Cavalletto (de Aristide Calani, 1861).
Ritrato de Alberto Cavalletto (de Aristide Calani, 1861).
Busto comemorativo colocà su la so casa de via A. Cavalletto, in ocasion del centenario de la morte (1997).
Busto comemorativo colocà su la so casa de via A. Cavalletto, in ocasion del centenario de la morte (1997).
Statua a Alberto Cavalletto, colocà ne la via omonima.
Statua a Alberto Cavalletto, colocà ne la via omonima.
Alberto Cavalletto el xe nato a Padova e precisamente al Bassanello, el 28 novenbre 1813. Gèrimo al tenpo del Regno Lombardo-Veneto che fazeva parte de l’inpero austro-ungarico. Fiolo de Antonio, che fava l’oste, e de Maria Sandri. Quando che el gaveva tre ani so popà xe morto e so nono Matteo Sandri, popolan inteligente e energico, che no podeva védare l’Austria, lo ga alevà e fato studiare.
Nel 1824 el scominsia i studi al ginasio e quando el li ga finìi el se ga iscrito a l’Università de Padova a i corsi de filosofia e matematica. Nel zenaro del 1836 el se ga laureà con lode in ingegneria civile. Dopo poco tenpo el ga scominsià a lavorare fin al giugno 1847 quando el xe stà promosso “ingegnere di seconda classe e ingegnere di delegazione” nel marzo 1848. Sta promossion però prevedeva el giuramento de fedeltà al stato, che gera l’Austria, roba questa che no l’intendeva fare. El ga rifiutà alora la promossion e dopo qualche giorno el se ga aruolà nel “corpo franco padovano” par conbàtare i Austriaci.
Gera el tenpo che Alberto Cavalletto frequentava el “Gabinetto di lettura” dove che gera de casa i professori de Università de idee liberali, i redatori del “Giornale Euganeo”, del giornale “Caffè Pedrocchi”, i so amissi Ferdinando Coletti, Carlo Cerato, Arnaldo Fusinato e Alfonso Turri. Tuta sta zente gera in modo ciaro a la luce del sole contro l’Austria e i gera disposti a ris-ciare la vita par védare l’Italia libera e riunìa. Quando le trupe austriache ga lassà Padova, el 24 marso 1848, se ga formà un comitato provisorio dipartimentale de governo con a capo Andrea Meneghini. Sto qua ga verto i aruolamenti, el 26 marso, de volontari co a capo el professor C. Negri, fazendo sù calcossa come 700 òmeni che ga ciapà el nome de “legione”. Sta legione se ga messo a disposission del generale Marcantonio Sanfermo, co ’l proprio comandante professor Gustavo Bucchia e par aiutante magiore proprio Alberto Cavalletto.
Dopo el scontro ’ndà male, vissin Sorio, de l’8 aprile, la “legione” padovana co a capo Alberto Cavalletto la xe rientrà a Padova el 23 aprile. Co la capitolassion el 24 agosto el corpo franco padovan xe stà siolto e el nostro xe tornà a Padova. Nel fratenpo, el 13 giugno so mama Maria Sandri gera morta.
Contare tuto quelo che xe sucesso dopo bisognarìa scrìvare un libro e questo lo lasso fare a chi che xe più bravo de mi e più informà. De fermo convincimento mazziniano el ga senpre colaborà par l’idea italiana. El 7 lulio 1852 el xe stà arestà da le autorità austriache che el 28 febraro 1853 lo ga condanà a morte. El 3 marso del stesso ano Radetzky ghe ga comutà la condana in 16 ani de carcere a i feri. In preson la so salute xe ’ndà pegiorando, ma el 3 de dissenbre 1856 ghe xe stà comunicà che xe stà concessa na amnistia par la nàssita del principe Rodolfo e el 7 del stesso mese el xe stà scarcerà. El 12 dissenbre 1856 el xe rivà a Padova e el ga possudo trovarse co so sorèa Rosa e i so amissi.
A le prime notissie de la seconda guera de indipendensa, nel zenaro del 1859, el se ga trasferìo in Piemonte, fermàndose a Novara presso el so amigo capitano medico G. Tappari e stabiléndose in aprile a Torino. Nel 1859 el ga publicà un opuscolo dal titolo La questione politica della Venezia. Considerazioni di un cittadino veneto.
In sti ani Alberto Cavalletto el se ga dà da fare par organizare tuti i movimenti iredentisti veneti che i voleva congiùngerse co ’l Piemonte. El xe stà eleto deputato del Regno de Sardegna dal 7 lulio al 17 dissenbre 1860. El xe stà eleto deputato del Regno d’Italia dal 1864 in poi. Nel 1866 el ga fato la terza guera de indipendensa. El xe stà nominà senatore del Regno el 20 novenbre 1892.
El ga ’vudo diverse onorificense: Cavaliere di Gran Croce decorà de Gran Cordone de l’ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, Grand’Uficiale de l’Ordine de la Corona d’Italia, Medaja comemorativa de le canpagne de le Guere d’Indipendenza e ancora la medaja a ricordo de l’Unità d’Italia.
El xe morto a Padova el 19 otobre 1897, par un inproviso colasso. Padova ga riconossùo el so valore de omo politico e de iredentista, dedicàndoghe na strada e un monumento. El xe stà un personagio fra i più inportanti del nostro Risorgimento a cui el ga dedicà tuta la so esistensa e par questo no lo podemo mai desmentegare.

[torna sopra]

 

Archivio
2021 20 19 18 17 16 15 14 13 12 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1  
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Setenbre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Genaro
Dissenbre
Novenbre
Otobre
Lujo-Agosto
Giugno
Majo
Aprile
Marso
Febraro
Editoriale
Leggi l'articolo Salvare el pianeta se pòle
Tuti parla, discute, studia su cossa fare par salvare l’anbiente e el clima, se no volemo finire su la gradela de san Lorenzo. Tuti nel mondo (o quasi) xe d’acordo che ocore canbiare le nostre abitudini: prima tra tute, quela del consumare.
de Mario Sileno Klein
 
Zente de Padova
Leggi l'articolo Alberto Cavalletto
de Arturo Baggio
 
Da la Bassa Padovana
Leggi l'articolo Có nasìvino a dotrina
Breve cronaca de le nostre domèneghe
de Roberto Soliman
 
Da Mestre-Venezia
Leggi l'articolo Dialeto rufian
de Annalisa Pasqualetto Brugin
 
Da Adria (RO)
Leggi l'articolo Cerimonie e celebrassion
de Sergio Bedetti
 
Da Legnago (VR)
Leggi l'articolo Calcossa par rìdare
de Franca Isolan Ramazzotto